Interior design, contrasti cromatici e materici per un appartamento a Corato, Bari

interior design corato

Un altro interessante progetto di interior design per la cittadina pugliese di Corato. Oltre all’intervento di recupero e riqualificazione energetica di un’abitazione in stile liberty, ad opera dell’architetto Esther Tattoli, un altro appartamento di città è stato rinnovato con ricercatezza di linee e materiali.

SG House, su progetto di Michelangelo Olivieri per lo studio, da lui fondato, m12AD, si caratterizza infatti per la sua eleganza minimale e per gli spazi puliti, netti, dove linee parallele guidano lo sguardo verso i punti chiave dello spazio.

Il legno, protagonista del progetto, viene impreziosito da dettagli in pietra naturale, o incorniciato da un fondo scuro in gres porcellanato e ardesia nera, che ne fa risaltare la texture.

Come sottolinea il progettista, SG House è come un “abito cucito su misura”: “La committenza ci aveva chiesto di non toccare le tramezzature interne ed inoltre aveva già scelto autonomamente alcuni materiali come il gres porcellanato scuro. Ne è scaturito un lavoro di ricucitura degli spazi attraverso un importante intervento di ebanisteria. Abbiamo disegnato tutto (o quasi) e stravolto il posizionamento dei materiali portando il rivestimento ad assumere un ruolo ornamentale importante,” afferma Michelangelo Olivieri.

Leggi anche l’articolo Loft A, Tomas Ghisellini Architetti

Tutti gli spazi, infatti, sono stati definiti e resi unici da un complesso intervento di ebanisteria. Le pareti attrezzate e i contenitori, oltre a essere decorativi, fungono da divisori dello spazio e svelano al proprio interno elementi funzionali, come elettrodomestici e utensili.

La zona cucina/living presenta un’estrema regolarità di forme, data da armadiature a parete bianche ed essenziali, che si contrappone alla circolarità di alcuni elementi quali l’ampio lampadario, le sedute ed il grande orologio a parete, in una particolare armonia di forme e colori.

L’ambiente unico disegnato da Olivieri vede un susseguirsi di moduli in mdf laccato bianco lucido, che fanno da contrappunto a una parete attrezzata dalle forme irregolari, curve, in cui parti piene si affiancano a vani a giorno in metallo smaltato chiaro, a disegnare un motivo che gioca tra pieni e vuoti e che si estende, come un nastro, sin nel corridoio della zona notte.

La parete attrezzata si srotola in parallelo a un rivestimento murario in pietra naturale di Trani, in un contrasto di materiali e forme dal significativo fattore estetico.

L’imponente parete in gres porcellanato si fonde con la pietra naturale e si specchia in un prezioso parquet in Teak birmano, a creare un evidente contrasto con l’aspetto volutamente glaciale dei materiali che decorano le pareti. Un minimalismo in cui la contrapposizione bilanciata tra il bianco e il nero viene resa dinamica da morbide sfumature terrigne, regalando agli interni una varietà di colori ed effetti di luce.

Anche gli altri ambienti presentano le stesse caratteristiche cromatiche e materiche.

SG House, come gli altri progetti dello studio m12 AD, accosta alla purezza del design contemporaneo anche una particolare attenzione alla sostenibilità e all’efficienza energetica.

Le mura dell’appartamento, infatti, sono state coibentate con lastre in polistirene additivato grafite, soluzione in grado di garantire un elevato comfort interno: le particelle di grafite, incapsulate all’interno del materiale, assorbono e riflettono gli infrarossi neutralizzando l’irraggiamento del calore.

SG House inoltre presenta soluzioni che limitano l’impatto ambientale dei consumi, come l’illuminazione a LED, gli infissi in PVC a taglio termico e i pannelli radianti a pavimento, uniti all’utilizzo di una caldaia a condensazione, combinazione che consente una riduzione dei consumi di gas sino al 25-30%.

 

Lo studio m12 AD (www.m12ad.it), che si occupa di architettura e design, guarda al futuro attraverso strumenti tecnologici performanti come l’utilizzo del BIM, l’esplorazione tridimensionale dello spazio e la renderizzazione. Inoltre, conduce un’incessante ricerca su materiali, prodotti e tendenze del vivere quotidiano. Seleziona con cura le collaborazioni con artigiani attenti alla tradizione ma vogliosi di sperimentarsi e sperimentare.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico