Interior design, a New York un nuovo concept di ristorazione Made in Italy firmato Delrosso

Si chiama CafèB il ristorante Bice di New York firmato Federico Delrosso. La nuova location punta il suo sguardo soprattutto sulla contemporaneità del Made in Italy, con l’intenzione di ricreare un’atmosfera italiana realistica e lontana dagli stereotipi. Il design richiama l’atmosfera della socialità milanese, attraverso spazi aperti e poco strutturati, come le famose “terrazze” che hanno ospitato i più noti aperitivi ed eventi internazionali, a Milano e in altre città italiane.
Il primo ristorante Bice è stato fondato a Milano nel 1926 e oggi sono presenti in ogni continente oltre venti Bice Restaurants e Bistro. Federico Delrosso ha firmato gli interni dei ristoranti Bice a San Diego (2008) e Istanbul (2009).

 

Visto che la cucina, il gusto e il design italiani sono i cardini del nuovo made in Italy, ho deciso di lavorare sull’armonia tra contenitore (gli spazi) e contenuti (la cucina italiana). Neutralizzando fortemente gli spazi, con tonalità di marroni scuri e beige caldi contrapposti a superfici chiare ma fredde, ho creato la palette cromatica che, secondo me, offre la migliore cornice alla cucina italiana, così ricca di colori”, racconta Federico Delrosso.

 

Il CafèB apre il suo ingresso con un portico di memoria mediterranea, affacciato sulla 54a strada. Qui gli ospiti sono protetti da leggere quinte realizzate con canne flessibili in resina bianca. Lo sviluppo principale del ristorante è al piano terra ma il locale si sviluppa anche nel roof dello stesso edificio, l’hotel Indigo a Chelsea, battezzato SkyB.
SkyB uno spazio più informale e destrutturato ed è stato concepito come una piccola piazza italiana che, dall’alto del diciottesimo piano, si affaccia sulla grande Mela. Qui abbiamo liberato lo sguardo degli ospiti ribassando l’orizzonte degli arredi per offrire integra la splendida vista sullo skyline newyorkese. SkyB è quasi un ‘non progetto’, nel senso che ho tratto ispirazione dal paesaggio urbano “in quota” che ti travolge appena sbarchi dall’ascensore…”.
Il locale vuole riprodurre lo stesso effetto dello skyline di NewYork, un paesaggio che diventa architettura “spontanea”, non progettata, attraverso arredi bassi e con gli stessi effetti cromatici e materici del paesaggio urbano. Tra gli arredi vi sono le sedute in alluminio della collezione Contamina (disegnate da Federico Delrosso nel 2009 per il brand italiano Extra), considerate dall’architetto una sorta di “mini” architetture, con forme rigide ma leggere come le architetture dello skyline di New York. Queste sedute sono alternate con altre più ampie e morbide per accentuare la diversità di volumi e soluzioni, come avviene in ogni territorio “spontaneo”. Le lastre di vetro con la sfumatura in basso riducono il confine tra lo SkyB e il paesaggio.

 

Abbiamo collaborato strettamente con questo brand perché volevamo che oltre alle pietanze dello chef italiano ogni dettaglio del progetto parlasse italiano. E così dalle lampade di Davide Groppi, al contractor che ha realizzato i lavori, tutto è Made in Italy. Anche la collezione di foto in bianco e nero che corre lungo le pareti dei due ambienti. È l’elemento che ho scelto per ‘scaldare’ l’immaginario degli ospiti. Le foto raccontano storie e memorie di un’Italia bella ed elegante, ma mostrano anche visioni inaspettate. All’ingresso, per esempio, c’è una gigantografia che ha ingannato molti: è la vista dall’alto di una grande città. Al primo impatto sembrerebbe NewYork e invece è proprio Milano”, conclude Federico Delrosso.

 

SCHEDA PROGETTO

 

CafèB + SkyB

 

Localizzazione
New York

 

Progetto
Federico Delrosso Architects

 

Arredi
Extra

 

Luci
Davide Groppi

 

Superficie
CafèB: 230 mq
SkyB: 154 mq

 

Anno
2011

 

Foto
Adrian Wilson

 

Per ulteriori informazioni
Federico Delrosso Architects
Corso Italia 68 – 20122 Milano
E-mail: info@federicodelrosso.com  
www.federicodelrosso.com

 

Nell’immagine di apertura, vista del roof del locale, lo SkyB. Foto © Adrian Wilson

 

 

Leggi anche
Interior design, il progetto firmato da Federico Delrosso a Montecarlo

Da architettura industriale a office design. Il nuovo progetto di Federico Delrosso

Simmetrie concettuali per il progetto di due loft postindustriali

Tra metalli e internet il design sperimenta processi e materiali

Federico Delrosso “contamina” con le sue sedute

Il progetto globale di Federico Delrosso per il Notime di Montecarlo

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico