Innovazione e sostenibilità, bam bottega di architettura metropolitana vince YAP MAXXI 2013

Grandi dimensioni e leggerezza, innovazione e flessibilità, trasparenza e sostenibilità sono le caratteristiche di He, un’architettura grande e leggera, che fluttua in aria sopra la piazza del MAXXI creando ombra e giochi d’acqua di giorno e luce di notte, progetto dello studio torinese bam! bottega di architettura metropolitana che vince YAP MAXXI 2013, il programma per la promozione e sostegno della giovane architettura organizzato dal MAXXI Architettura in partnership con il MoMA/MoMA PS1 di New York, l’Associazione Constructo di Santiago del Cile e, per la prima volta, l’Istanbul Museum of Modern Art.

 

L’installazione aerostatica sarà inaugurata nella piazza del MAXXI a giugno e tutti i progetti finalisti verranno esposti contemporaneamente nelle sedi delle quattro istituzioni coinvolte.
Una giuria internazionale ha scelto tra una rosa di cinque finalisti il progetto vincitore per YAP MAXXI 2013, quest’anno alla terza edizione.
L’installazione He sarà realizzata nei prossimi mesi e inaugurata nella piazza del MAXXI il 20 giugno 2013, contemporaneamente ai progetti Party Wall di CODA di Ithaca-NY (vincitore di YAP 2013 a New York) nel cortile del MoMA/MoMA Ps1 e Sky Spotting Stop dello studio SO? di Istanbul (vincitore di YAP 2013 in Turchia) nella piazza di Istanbul Modern. A Santiago del Cile invece, l’installazione The Garden of Forking Paths dello studio Beal + Lyons Architects (vincitore dell’edizione cilena di YAP 2012) sarà inaugurata il prossimo 7 marzo 2013.
Tutti i progetti finalisti verranno esposti in una unica mostra allestita nelle quattro sedi delle istituzioni coinvolte.


He è un’installazione aerostatica di grandi dimensioni che, alzandosi sopra la piazza del MAXXI, fluttua nell’aria proiettando la sua ombra sull’erba e su una piattaforma di legno tutto intorno: luogo di sosta, gioco e relax. Durante il giorno, dal perimetro del prisma aerostatico gocciola acqua che delimita idealmente lo spazio sotto il volume e crea una cortina rinfrescante per il pubblico. Quando scende la notte, l’acqua lascia il posto alla luce che trasforma l’aerostato in una lanterna sospesa nel cielo.
Alla fine dell’estate il prisma sarà sgonfiato e l’elio sarà recuperato e impiegato nella ricerca scientifica e medica.


bam! bottega di architettura metropolitana (Alberto Bottero, Valeria Bruni, Simona Della Rocca, Fabio Vignolo) è un collettivo di giovani architetti torinesi formati al Politecnico di Torino. Hanno arricchito i propri studi seguendo programmi di scambio presso università europee, esperienze lavorative all’estero e tesi di laurea negli Stati Uniti, in India e Giappone.


Gli altri finalisti
AK0 – architettura a kilometro zero
, Roma
Gianni Puri, Laura Di Virgili, Alessandra Fasoli, Stefan Pollak, Enrica Siracusa
Borderline

Una parete rivestita di legno che, variando in spessore e altezza, si trasforma in rampa, con luoghi di sosta e terrazze affacciate sul MAXXI e sul quartiere circostante.


Laboratorio Permanente, Milano
Angelica Sylos Labini, Nicola Russi
Springing MAXXI

Una grande cascata circolare che, durante i mesi estivi, offre refrigerio ai visitatori e, dopo il tramonto, si accende come un’installazione luminosa e fa da scenografia alle attività che animano la piazza, attrezzata con nastri di manto erboso, sedute e pensiline per la sosta.


Matilde Cassani, Milano
Ground atlas

Un ambiente a metà strada tra paesaggio naturale e spazio pubblico tipicamente urbano. Il progetto, costituito da un piano inclinato realizzato in assi di legno, possiede l’informalità e la leggerezza della spiaggia e la retorica scenica di una fontana barocca.


LOOP Landscape & Architecture Design Network, Rotterdam, Paesi Bassi
Silvia Lupini, Francesca Sartori
Oltre il giardino
Una serie di bianche colline artificiali che ospitano nuvole di acqua nebulizzata, pini sotto i quali sdraiarsi per ripararsi dal sole e macchie di vegetazione eterogenea i cui colori si mescolano e contrastano con il candore del morbido paesaggio ondulato, per offrire un’immagine in movimento della piazza del museo.


Per ulteriori informazioni
www.fondazionemaxxi.it

 

Nell’immagine di apertura, vista dell’installazione He dello studio torinese bam! bottega di architettura metropolitana (fondazionemaxxi.it)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico