In viaggio tra i materiali: sgabelli, sedie e piccoli tavoli

Più essenziali che semplici: minimali e mai banali, i mobili realizzati da Max Laurell. Spartani esempi di come, pur riducendo all’osso forme e assemblaggio, si possano creare oggetti con  inventiva, coniugandola alla qualità. I prodotti di Laurell sono coloratissimi, in legno, geometrici in modo quasi ossessivo: panche, sedie, tavoli e perfino lampade. Il tutto cercando di nascondere il più possibile alla vista gli elementi strutturali. L’ispirazione? La “The Red Blue Chair” di Gerrit Rietveld è più di un riferimento ma il risultato è talmente efficace e personale che si può perdonare la citazione (Fonte http://www.designerblog.it/)
.

Da mobile a mobile, dalle sedie al tavolino, al portariviste. Reading Table è insieme un tavolino da caffè e un portariviste. Realizzato in acciaio verniciato a polvere, è composto di una superficie centrale, circondata da un secondo contenitore più basso, una tasca rigida di circa dieci centimetri (in larghezza) in cui trovano posto libri e riviste. Realizzato dal designer Uli Budde (da Berlino) e autoprodotto dal suo stesso studio, Reading Table è: bianco, una scelta minimal in contrasto con i colori delle testate di magazine e giornali. Foto: www.stilsucht.de.

Il corpo realizzato in polipropilene è leggero, il cuscino in schiuma e la base in gomma evitano scivolamenti. Particolarmente adatto per i bambini, è prodotto in quattro colori, su cui spicca l’arancio brillante che vedete nella gallery. Si tratta di Hokki, lo “sgabello convesso”. Sgabelli e sedute dalla base convessa? Non è la prima volta che li vediamo. Sono stati progettati per obbligare chi siede a cercare, tendendo i muscoli, l’assetto ideale per mantenere l’equilibrio, facendo uno sforzo ergonomico che permette al tempo stesso di bruciare calorie e assumere la posizione più corretta. È prodotto dalla divisione americana dell’azienda tedesca V/S specializzata, fin dal 1898, in arredi per le scuole e gli uffici.

Foto: www.ecomodes.com.

Nell’immagine in apertura lo sgabello di Max Laurell. Fonte: www.designerblog.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico