IMMATERIAL SPACES. L’Architettura incontra la meditazione

L’apertura a nuovi orizzonti di espressione del vivere contemporaneo definisce la partecipazione di Art Experience alla 12. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, con l’Evento Collaterale Immaterial spaces, attraverso soluzioni che agiscono sullo spazio cambiandone l’atmosfera e la percezione.

 

È l’occasione per sperimentare il ruolo di un’Architettura che dialoga con l’individuo nella proiezione degli intenti, valorizzando il capitale umano come risorsa per il processo evolutivo. Incontro con il pubblico dove l’armonia è il presupposto fondamentale per una vita collegata alla ricerca di nuovi valori spirituali, finalizzato a generare conoscenze ed esperienze estetiche per essere immediata metamorfosi che parla al suo pubblico, accedendo alla forza interiore.

 

Art Experience con la collaborazione di Roy Martina incontra l’Architettura in una meditazione multisensoriale, ad organizzare gli spazi immateriali della mente e dello spirito in un Atelier di wellness in stile Feng-shui.
La location dell’evento è l’Isola di San Servolo. Recuperata, salvaguardata e valorizzata dalla Provincia di Venezia con una corposa politica di sviluppo e programmazione culturale concentrata soprattutto nel periodo di Settembre, in occasione della Biennale d’Arte e di Architettura, della Mostra del Cinema e della manifestazione Open, funge da luogo di comfort ideale in cui vivere l’evento, in ragione del suo ambiente naturale e del suo carattere formativo e di dialogo fra culture ed esperienze.

 

L’evento si avvale di importanti collaborazioni nei suoi contenuti di guida al self wellness: Roy Martina, esperto in medicina orientale e ideatore dell’Omega Healing, esprime le valenze della meditazione per la prima volta in un contesto artistico. Si avvale per la versione italiana del suggestivo doppiaggio di Ciro Imparato in applicazione del metodo FourVoiceColors come uso della voce per la generazione di stati emozionali, e dell’intervento melodico ad opera di Lajos Sitas come contributo coinvolgente all’efficacia del percorso.
Uno dei principali formatori in Europa, Roberto Re come Hrd Training Group attraverso il One Day Seminar, darà stimolo ad un inizio d’incontri destinato a coinvolgere attivamente il pubblico dei giovani appartenenti al mondo universitario dell’Arte e dell’Architettura e finalizzato a trasferire impulsi positivi volti al miglioramento delle abilità percettive nell’espressione dell’individualità, nell’attivazione di processi di connessione e nell’utilizzo di nuovi e più efficaci linguaggi di comunicazione, utili alla crescita e allo sviluppo personale e del settore.

 

La visione contemporanea dello spazio dove l’individuo è al centro, fortemente voluta e promossa dalla direttrice della Biennale Kazuyo Sejima, esprime i nuovi orizzonti del cambiamento e del proprio evolversi nell’estensione dei sensi in apertura di ascolto.

 

SCHEDA EVENTO

IMMATERIAL SPACES. L’Architettura incontra la meditazione
Evento Collaterale della 12. Mostra Internazionale d’Architettura – la Biennale di Venezia

 

Periodo
dal 26 agosto-30 settembre 2010

Luogo
Edificio 17 – Isola di San Servolo, Venezia

Orari
mar-dom 11.00-19.00 (lunedì chiuso)

 

Organizzazione
Art Experience

Coordinamento
Arte Communications

Commissario
Paolo De Grandis

Commissario aggiunto
Carlotta Scarpa

Con la collaborazione di
Roy Martina Experience; La Voce.net; HRD Training Group

Con la partecipazione di
Roy Martina; Ciro Imparato; Roberto Re

Musica
Lajos Sitas

Graphic design
Agenzia Tratti

Progetto di allestimento
Studio HYD

 

Ringraziamenti
San Servolo Servizi; Nordesteuropa; Livio Felluga

Patrocinio
Provincia di Venezia

Partner sociale
lifeisbetter.it

 

Info
Silvia Ross 329.1283124
www.artexperience.biz
info@artexperience.biz

 

Nell’immagine, Laguna di Venezia – Tramonto da San Servolo (fonte)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico