Illuminotecnica, soluzioni Spittler per il concept architettonico del Museo di Lipsia

Costruito dagli architetti Hufnagel/Putz/Rafaelian, il Museo delle Arti Figurative di Lipsia si trova nel cuore della città, non distante dalla Chiesa di St. Nikolai e dal vecchio municipio.

 

Lungo 78 m, largo 41 m e alto 36 m, l’edificio presenta una struttura rettangolare con una particolare facciate a vetrate. Situato sulla vecchia piazza detta Sachsenplatz, la “leggerezza dell’essere” insita nella sua originale struttura lascia una profonda impressione. Il concetto di illuminazione si propone di seguire il percorso del concept architettonico: semplice, diretto, trasparente e di alta qualità.

 

Per illuminare gli ambienti, i profili e soffitti luminosi, per esaltare l’intera illuminazione sullo sfondo, per dirigere il flusso di luce soltanto sulle opere esposte, sia in senso verticale sia in quello orizzontale, sono stati scelti i sistemi SL 787 di SPITTLER, prodotti da incasso con diffusore a microprismi. I soffitti sono realizzati in vetro multistrato laminato di sicurezza, con profili integrati che assicurano una dispersione ed una trasmissione della luce eccellenti.

 

Il progetto ha previsto l’installazione di fonti luminose fluorescenti da 16 millimetri, con diversi livelli di potenza, con una temperatura di colore di 4000 K e un indice di resa cromatica di Ra>90. Le fonti luminose sono state abbinate a reattori elettronici dimmerabili, accessori ideali per creare scenografie di illuminazione d’accento per ciascun spazio espositivo del museo. L’effetto complessivo garantisce l’ambiente ideale per la contemplazione delle opere d’arte.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico