Il POS non è più obbligatorio, muore il ddl: per fortuna manca la copertura

Il disegno di legge n. 1747 era quello relativo all’obbligo di dotarsi del POS per pagamenti superiori ai 30 euro a carico dei professionisti. Ebbene si, ve lo dico, quel ddl verrà ritirato e dovrà essere riscritto daccapo. Decade anche il rischio di dover pagare pesanti sanzioni pecuniarie in caso di mancato adempimento dell’obbligo.

 

La causa che ha convito la Commissione bilancio del Senato a bocciare il testo è la completa mancanza di copertura finanziaria. Strano, eh? In questo caso, però, possiamo dire: per fortuna che manca la copertura finanziaria!

 

Oltre alle sanzioni per il mancato rispetto di dotarsi del POS obbligatorio, la norma prevedeva delle agevolazioni fiscali per i “virtuosi” (verrebbe da dire krumiri) che si erano equipaggiati del dispositivo per consentire il pagamento elettronico.

 

“Mancano le coperture” significa che non ci sono risorse finanziarie per garantire le agevolazioni. Risultato: ddl ritirato e necessità di riscrivere tutto di nuovo, questa volta sembra con un più ampio uso della concertazione e del dialogo con i vari attori coinvolti, per evitare perlomeno questo imbarazzante tira e molla.

 

Quindi, non è finita qui. E se invece cadesse nel dimenticatoio? Magari.

 

Il morto doveva integrare la legge n. 221/2012 che aveva istituito il POS obbligatorio, introducendo anche il tema delle sanzioni per chi non era in regola. Erano sanzioni salate salate, giudicate tali anche dei membri delle Commissioni parlamentari che in questi mesi hanno esaminato il testo: da una multa iniziale di 500 euro (incrementabile fino a 1.500 euro) si poteva arrivare alla sospensione dell’esercizio della professione.

 

From the Crypt, la mummia rispunterà fuori di certo: ci riproveranno, di sicuro. Quando si tratta di mettere in moto il sistema delle banche a spremere come limoni i clienti, ecco che i ddl vengono scritti al volo. Ma per ora, il POS obbligatorio non è più obbligatorio.

 

di Enrico Patti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico