Il nuovo parco tecnologico di Bolzano

L’Alto Adige è la prima Provincia italiana nell’utilizzo di energia rinnovabile e nel risparmio energetico: il 56% del fabbisogno è attualmente soddisfatto grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili e le oltre 1.500 abitazioni certificate Casa Clima testimoniano l’impegno ad innovare nella direzione dell’efficienza energetica degli edifici. Questi elementi, uniti alle particolari agevolazioni e finanziamenti e alla presenza in loco di partner competenti e di istituzioni ad hoc quali ad esempio l’Agenzia CasaClima, l’Eurac, il Tis innovation park, la Libera Università di Bolzano, la Fiera di Bolzano e la Business Location Südtirol-Alto Adige (BLS), rendono l’Alto Adige il luogo ideale per un insediamento di successo.

La location economica Alto Adige si trasforma grazie a questo progetto in un sito sempre più all’avanguardia  in grado di favorire la crescita e la competitività delle imprese che scelgono di insediarvi la propria attività. Mirati investimenti, affiancati ad una particolare mentalità volta alla costante attenzione verso le esigenze del territorio, contribuiscono infatti al consolidamento di un ambiente già ricco di competenze. Il parco tecnologico ospiterà ogni innovazione, ogni buona idea che, anche se piccola, si tramuterà in ricchezza trovando ampio spazio di crescita come start-up e sarà ovviamente aperto ai nuovi insediamenti di realtà consolidate che potranno profittare del know-how dell’intero comparto. Il nuovo parco tecnologico sarà in grado di cogliere le esigenze delle imprese in tema di ricerca scientifica e di favorire loro un adeguato trasferimento tecnologico. Il collegamento tra il sistema della ricerca ed il mondo delle aziende sarà attivamente sviluppato. Verrà incrementato un proficuo e costante dialogo tra innovazione ed economia e sostenuto lo sviluppo della ricerca e delle attività di innovazione delle imprese attraverso l’interazione e lo scambio di esperienze.

 

Il nuovo parco tecnologico di Bolzano che sorgerà, in zona industriale, all’interno di una nuova struttura da 160 mila metri cubi, amplierà le opportunità di insediamento per imprese innovative che operano nel settore della Green Energy.

Poter disporre di un proprio parco tecnologico – sottolinea Thomas Widmann assessore all’economia – costituisce un vantaggio decisivo in grado si unire le forze in campo, dalla ricerca all’impresa, dall’amministrazione all’istruzione, verso l’obiettivo dello sviluppo sostenibile. In tal senso, la struttura potrà calamitare l’insediamento di istituti di ricerca specializzati e soprattutto di aziende nazionali ed estere in grado di offrire all’Alto Adige un forte incremento di valore aggiunto. La vocazione tematica del parco seleziona le imprese e gli ambiti nei quali si concentrerà l’attività di ricerca, a cominciare dall’Eurac con l’Istituto per l’energia rinnovabile e il rinomato Fraunhofer Institut ai quali si aggiungono l’Agenzia CasaClima e gli istituti universitari“.

 

Oltre cento imprese in provincia offrono un’ampia gamma di prodotti e tecnologie – conferma Ulrich Stofner, direttore della BLS – ma è comunque indispensabile continuare ad investire nella ricerca, settore in cui è necessario recuperare. Mentre il Tis gestirà il parco tecnologico, la BLS svilupperà le restanti superfici del progetto e individuerà le aziende interessate ad un insediamento che potrà concretizzarsi attraverso contratto di acquisto o di affitto”.

 

Il progetto del parco tecnologico è firmato dal gruppo composto dallo studio inglese Chapman Taylor, dall’architetto bolzanino Claudio Lucchin, dal geometra meranese Andrea Cattacin e dall’architetto Mauro Dell’Orco. La regione investirá circa 100 milioni di Euro nel progetto, i lavori inizieranno nel 2011 per terminare nella primavera del 2013 e saranno suddivisi in due lotti, che però procederanno parallelamente. Il primo riguarderà il centro ricerca in senso stretto e in 120 mila metri cubi ospiterà il Tis, il Fraunhofer Institut, l’Istituto per l’energia rinnovabile dell’Eurac e altri centri ricerca. Il secondo lotto, realizzato in moduli, sarà invece destinato alle aziende e potrà ospitare anche capannoni produttivi.

Business Location Südtirol – Alto Adige
La BLS è la società provinciale con sede a Bolzano per il marketing territoriale e l’insediamento di imprese. La BLS è a  disposizione di aziende e investitori locali, nazionali ed internazionali per fornire assistenza nei diversi ambiti inerenti all’insediamento. I servizi gratuiti della BLS variano dalla ricerca della localizzazione ideale all’assistenza in ambito giuridico e  amministrativo, al completo sostegno nell’intero processo di insediamento. La BLS promuove l’Alto Adige quale localizzazione economica ideale e favorisce il dialogo tra imprese, associazioni di categoria e Comuni altoatesini. La politica degli insediamenti è attualmente rivolta a due settori chiave: energia rinnovabile & efficienza energetica e tecnologie alpine. La Provincia Autonoma di Bolzano è azionista unica della BLS. La società provinciale per il marketing territoriale è stata fondata nel luglio 2008 ed ha intrapreso la sua attività il primo gennaio 2009.

 

Maggiori informazioni sul sito www.bls.info

 

Nell’immagine, il plastico di progetto del nuovo parco tecnologico di Bolzano. ©TIS/A.Filz

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico