I Saloni 2012, Design dance al Teatro dell’Arte

I Saloni proseguono il loro progetto di cultura e informazione con un evento-spettacolo che vuole seguire la grande avventura umana attraverso l’esperienza unica del design. Un’immersione in un mondo di prodotti e un percorso di conoscenza, seguendo il viaggio con cui l’uomo ha raccontato se stesso, i suoi bisogni e, soprattutto, i suoi sogni. Al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano dal 17 al 22 aprile 2012.

 

Terza puntata della trilogia sulla nascita e ascesa del design italiano di cui i Saloni sono stati promotori e protagonisti lo scorso anno con la rappresentazione teatrale “Mani grandi, senza fine” realizzata con il Piccolo Teatro* e la quarta edizione del Triennale Design Museum “Le fabbriche dei sogni”**. A quegli uomini, a quelle aziende e, in particolare, a quelle centinaia di prodotti che hanno contribuito a creare il sistema del design italiano e il suo sogno è dedicato il grande evento dei Saloni 2012.

 

“La capacità di vivere un oggetto è una facoltà spirituale. La percezione delle forme significa essere mossi, ed essere mossi significa formare” scriveva Johannes Itten della Scuola del Bauhaus. Partire dunque dagli oggetti, lasciare che siano loro – utili, belli, inutili, discutibili – a raccontare il grande potere emotivo che in essi si condensa. Questo è in sintesi “Design Dance” nella piena tradizione di Cosmit di collegare l’immagine espositiva e la sua realtà commerciale con l’arte e la comunicazione. L’evento sarà presentato al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano.

 

“Design Dance” – un progetto di Michela Marelli e Francesca Molteni, quest’ultima già curatrice per i Saloni di vari eventi tra cui “Un bagno di stelle” al Planetario di Milano nel 2010 – fa parlare e agire, fino a danzare, le opere dei protagonisti del design. Gli oggetti si fanno attori e narratori perché, come ogni opera dell’ingegno umano, gli oggetti raccontano le emozioni che li hanno fatti nascere. Oggetti di oggi e di ieri, classici e moderni, ma anche progetti del SaloneSatellite “avverati”, perché diventati prodotti. Un racconto, una narrazione, ma anche e soprattutto una danza, un’infinita sequenza di azioni. Momenti in cui gli oggetti agiscono come veri e propri attori, momenti in cui gli oggetti interagiscono con attori e danzatori.

 

“Design Dance” è proprio questo: uno spettacolo di voci, corpi e oggetti, che vuole raccontare la meravigliosa esperienza del design. È il commosso omaggio ai tanti padri che hanno consentito a tutti noi di nascere e crescere in un mondo migliore di quello in cui erano nati e cresciuti loro. È il desiderio di trovare nel loro entusiasmo e nella loro forza uno stimolo in più per guardare verso il futuro a testa alta.

 

Dove e quando?
Teatro dell’Arte, Triennale di Milano

Viale Alemagna 6, Milano
17 – 22 aprile

 

Orari spettacolo: 17-20 aprile 20.30
21 e 22 aprile 16.00 e 20.30

 

Progetto: Michela Marelli e Francesca Molteni
Testi e regia: Michela Marelli, Francesca Molteni, Filippo Soldi
Video: Francesca Molteni con Studio Due Effe
Scene: Margherita Palli in collaborazione con la Scuola di Scenografia di NABA, Francesca Pedrotti, Alice De Bortoli, Matteo Patrucco, Laura Galmarini, Federica Barbino, Lidia Musio e Francesca De Francesco
Costumi: studenti del Triennio di Fashion Design di NABA, progetto a cura di Colomba Leddi
e Caterina Filice con Andrea Trinceri (Dipartimento di Fashion Design di NABA)
Luci: Claudio De Pace
Musiche: Fabrizio Campanelli
Produzione: Muse Factory of Projects/teatro in-folio con il sostegno di Fondazione Cariplo-Progetto Être e NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Milano

 

*una coproduzione insieme al Piccolo Teatro di Milano e Fondazione Giannino Bassetti, FederlegnoArredo, Camera di Commercio di Milano e Camera di Commercio di Monza e Brianza dello spettacolo. scritto, diretto e interpretato da Laura Curino in cartellone al Piccolo Teatro Studio Expo il prossimo aprile 2012, dal 17 al 24.

** fino al 4 marzo 2012
Direttore: Silvana Annicchiarico
Cura scientifica: Alberto Alessi
Progetto di allestimento e progetto grafico di mostra e catalogo: Martí Guixé
Main partner: Cosmit

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico