Housing e sviluppo urbano, Macro-Lot a Parigi

(Read english text)

Macro-Lot” è un nucleo urbano a cui è stato assegnato un programma di sviluppo congiunto da parte del committente, ovvero il Paris City Council con il Paris Batignolles Aménagement.

L’area di intervento, la Zac Clichy-Batignolles, è stata ricavata dalla vasta distesa di linee ferroviarie che partono da e per la stazione di Saint-Lazare. Questa enclave verrà trasformata in un nuovo quartiere che si svilupperà attorno al Parco Martin-Luther-King e alla Paris Regional Court progettata da Renzo Piano.

Il progetto Macrolot E10 è un intervento che integra diverse destinazioni d’uso, tra cui unità abitative di diverse tipologie secondo una visione di housing per l’affitto secondo diverse possibilità economiche, una casa di riposo, negozi e spazi commerciali e un parcheggio condiviso.

Il progetto è stato sviluppato utilizzando un metodo di lavoro basato sul modello del “workshop”, coinvolgendo quattro studi di progettazione: toa architectes associés, aasb – agence d’architecture suzelbrout, maast architectes e David Besson-Girard.

Durante questo “workshop” di collaborazione e scambio di opinioni, i progettisti hanno stabilito il masterplan comune e le caratteristiche esterne per tutte e tre le aree di intervento al fine di garantire la coerenza complessiva dell’intervento pur consentendo ad ogni team di architetti la libertà di personalizzare secondo la propria visione l’edificio di cui era responsabile.

Macrolot E10 si estende oltre i confini della Zac Clichy-Batignolles al fine di interagire e integrarsi con gli edifici vicini e con Framboisine, il centro manutenzione del parco Martin-Luther-King, una sorta di “urban-landscape” nel cuore della città. In questo modo il progetto risolve l’equazione: 1 + 1 + 1 = 1.

Il lotto E10A, , con la sua posizione ben visibile lungo la avenue de Clichy, è stata la prima area di sviluppo lanciata dal Comune di Parigi da destinare ad housing. Il lotto si apre su un grande giardino centrale con vista sul Framboisine e il quartiere storico esistente. L’edificio progettato da maast architects è solido e compatto lungo la avenue de Clichy, si assottiglia lungo la rue Gilbert-Cesbron e si abbassa ed estende al centro del lotto per aprire ampie vedute sul paesaggio urbano circostante.

Il progetto per il Macrolot E10.B2 degli architetti aasb – agence d’architecture suzelbrout si trova tra due edifici residenziali preesistenti. I primi quattro livelli ospitano la casa di riposo, sormontata da un volume distinto che comprende diversi appartamenti distribuiti su cinque piani.

Gli edifici del lotto E10.B1, sviluppati da toa – architectes associés, sono unità distinte distribuite attorno al Parco Martin-Luther-King e a un giardino centrale, con scorci visivi lasciati aperti tra un edificio e l’altro al fine di garantire che la zona centrale del lotto possa godere dell’illuminazione naturale e di una vista migliore per tutti i residenti. L’edificio più alto (37 m) si trova in un angolo del lotto, nuovo punto di riferimento per il parco e una continuazione dello skyline di Parigi a sud.

La progettazione paesaggistica, a cura di David Besson-Girard, esplora le tematiche della proprietà, dell’appropriazione dello spazio e della vivibilità del sito, giocando con i diversi temi architettonici che caratterizzano le aree dell’intervento e unendo il ritmo verticale degli edifici alla continuità del piano orizzontale. Il paesaggio crea un ulteriore livello che unisce tutti gli spazi aperti nel cuore del lotto.

a cura di Federica Maietti

SCHEDA PROGETTO
Macrolot

Localizzazione
Zac Clichy-Batignolles, Parigi

Committente
Paris Habitat OPH, Groupe SNI

Progettisti
aasb_agence d’architecture suzelbrout
mast
toa
David BessonGirard paysagiste

Urban project developer
Paris Batignolles Aménagement

Superficie
24.800 mq

Cronologia
concorso: 2010
inizio lavori: 2012
realizzazione: 2015

Per ulteriori informazioni
www.suzelbrout.com
www.maast.net
www.toaarchi.com

Nell’immagine di apertura, vista di Macrolot E10.B2 di aasb – agence d’architecture suzelbrout. Foto © Frédéric Delangle

 

— english text

Macro-Lot” is an urban unit which is assigned a joint development programme defined by the client (in this case Paris City Council and Paris Batignolles Aménagement).

The Zac Clichy-Batignolles development area has been carved out of the vast expanse of the rail lines leading to and from Saint-Lazare train station. It will transform this enclave into a new neighbourhood centred around Martin-Luther-King park and the new Paris Regional Court (by Renzo Piano).

Macrolot E10 is a mixed development which features diverse social and intermediate rental housing units, a retirement home, businesses and shops, and a shared car park. The project was developed using a “workshop” type model involving the firms toa / aasb / maast / david besson-girard.

In this workshop, the scene of much hard work and many exchanges, the firms established a common floor plan and external style for all three sections of the development, in order to guarantee the consistency of the ensemble while allowing each team of architects the freedom to create its own vision of the building it is responsible for designing.

The macrolot extends beyond the borders of the ZAC to interact with the neighbouring buildings and the Framboisine, the Martin-Luther-King park maintenance centre, a sort of “urban-landscape” in the heart of the city. The project thus solves the equation: 1+1+1=1.

Lot E10A, by maast architects, with its highly visible location on the avenue de Clichy, was the first intermediate rental housing operation to be launched by the City of Paris in a development area. It opens onto a central garden with a view of the Framboisine and the existing historic neighbourhood. The development, which is solid and compact on the avenue de Clichy side, becomes narrower along the rue Gilbert-Cesbron, and drops lower as it stretches into the centre of the lot to open up broad, far-reaching views.

The project for the Macrolot E10.B2 by aasb – agence d’architecture suzelbrout, is nestled between two housing developments. It is grounded by a retirement home on the bottom four floors, topped with a distinct volume which comprises five floors of apartments.

The buildings of the E10.B1 lot, developed by toa – architectes associés, are distinct units distributed around Martin-Luther-King park and a central garden, with lines of sight left open between them to ensure that the centre of the lot can enjoy natural light and to offer better views to residents. The tallest building (37 m) stands at the corner of the lot, a landmark for the park and a continuation of the Paris skyline to the south.

The landscape design by David Besson-Girard explores the questions of the ownership, appropriation and liveability of the site. It plays with the architectural themes used throughout the site, a marriage of vertical rhythms and horizontal continuity. The landscaping creates a further layer uniting all of the open spaces in the heart of the lot.

PROJECT INFO
Macrolot

Location
Zac Clichy-Batignolles, Parigi

Client
Paris Habitat OPH, Groupe SNI

Architects + landscape designer
aasb_agence d’architecture suzelbrout
mast
toa
David BessonGirard paysagiste

Urban project developer
Paris Batignolles Aménagement

Area
24.800 mq

History
Competition: July 2010
Work on site begins: December 2012
Delivery: September 2015

For further information
www.suzelbrout.com
www.maast.net
www.toaarchi.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico