Heritage 3D, al Salone del Restauro il progetto INCEPTION

A un anno dal suo avvio, il progetto INCEPTION – Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic modelling porta al XXIII Salone del Restauro_Musei, alla Fiera di Ferrara dal 6 all’8 aprile 2016, le più recenti innovazioni tecnologiche per il rilievo tridimensionale del patrimonio culturale, frutto delle prime attività di ricerca.

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Work Programme Europe in a changing world – inclusive, innovative and reflective Societies, a partire da metodologie innovative per il rilievo e la modellazione tridimensionale, si propone di sviluppare nuovi strumenti per l’interoperabilità e la condivisione inclusiva dei modelli tridimensionali verso nuove forme di accessibilità e conoscenza dell’identità del patrimonio culturale europeo.

Il progetto è sviluppato da un Consorzio di quattordici partners provenienti da dieci paesi europei guidato dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara (coordinatore scientifico il Professor Roberto Di Giulio) che si avvale delle strutture e dei ricercatori del Laboratorio TekneHub del Tecnopolo di Ferrara, afferente alla Piattaforma Costruzioni della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna.

Nella giornata inaugurale del Salone, mercoledì 6 aprile, si terrà il convegno “INCEPTION – Towards an Inclusive Cultural Heritage in Europe. Heritage documentation, accessing and understanding through an inclusive approach for 3D reconstruction”, organizzato dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, incentrato sulle strategie di documentazione digitale finalizzate alla conoscenza e all’accessibilità del patrimonio culturale europeo.

Scarica il flyer del convegno

Lo spazio mostra “Innovation in 3D technologies: data capturing, survey and Heritage documentation INCEPTION – Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic modelling”, allestito al Padiglione 2, ospita inoltre aziende internazionali leader nel settore: Leica Geosystem, GeoMax, Nikon e MicroGeo, illustreranno le più recenti innovazioni tecnologiche di acquisizione nel campo del rilievo tridimensionale.

Metodologie innovative per la realizzazione di modelli 3D con un approccio inclusivo ai beni culturali; la possibilità di ottenere modelli digitali in ambiente H-BIM (Building Information Modelling applicato all’Heritage), in grado di arricchire la conoscenza interdisciplinare dell’identità culturale europea da parte di studiosi, ricercatori e non esperti, sono alcune delle innovazioni presentate nello spazio mostra.

Scarica il flyer della mostra

Il Consorzio di ricerca include in modo ampio e allargato le diverse declinazioni di identità e diversità del patrimonio culturale, valorizzando i sistemi di documentazione in grado di preservarne memoria e identità e concretizzando i principali obiettivi per il Cultural Heritage che la Commissione Europea ha lanciato con il Programma Horizon 2020.

La componente accademica del Consorzio, oltre al Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara, comprende l’Università di Lubiana (Slovenia), la National Technical University of Athens (Grecia) la Cyprus University of Technology (Cipro) l’Università di Zagabria (Croazia) i centri di ricerca Consorzio Futuro in Ricerca (Italia) e Cartif (Spagna).

Il gruppo delle piccole medie imprese vede impegnate: DEMO Consultants BV (Olanda), 3L Architects (Germania), Nemoris (Italia), RDF (Bulgaria), 13BIS Consulting (Francia), Z+F (Germania) e Vision Business Consultants (Grecia).

Un consorzio interdisciplinare, in cui l’equilibrio tra ricerca e impresa spazia nei diversi campi specifici di interesse dei Beni Culturali, dalla documentazione e indagini diagnostiche alle strategie di salvaguardia, gestione e valorizzazione del patrimonio, fino alle tecnologie di acquisizione 3D, allo sviluppo di hardware, software e di piattaforme digitali finalizzate alla rappresentazione e disseminazione del patrimonio culturale, attraverso processi propri dell’ICT, all’analisi delle informazioni semantiche per un più ampio e approfondito utilizzo dei modelli digitali.

SCHEDA EVENTO

Convegno
INCEPTION – Towards an Inclusive Cultural Heritage in Europe
Heritage documentation, accessing and understanding through an inclusive approach for 3D reconstruction

Luogo
XXIII Salone del Restauro_Musei
Fiera di Ferrara
Sala A, primo piano tra Pad. 3 e 4

Data
mercoledì 6 aprile 2016

Orario
ore 15.00-17.00

Spazio mostra | Padiglione 2

Innovation in 3D technologies: data capturing, survey and Heritage documentation

INCEPTION – Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic modelling

 

Periodo mostra
dal 6 all’8 aprile 2016

Orari
9.30-18.00

 

Per ulteriori informazioni
www.salonedelrestauro.com
www.inception-project.eu

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico