Green Island, la valorizzazione dello spazio pubblico

Il giardino denominato “Biblioteca del Verde” sarà inaugurato nei giorni del Fuori Salone 2011 (12 -17 Aprile), insieme ad un ampio network di mostre con eventi green, bio e slow in Zona Isola. Per l’occasione un ampio programma di attività parallele si svolgeranno soprattutto nella zona retrostante la Stazione Garibaldi, tra via Pepe, via Pastrengo, via Cola Montano. Il progetto Green Island nasce dalla necessità di riportare il cittadino a una dimensione di maggiore armonia tra lo spazio architettonico e lo spazio naturalistico. Green Island vuole essere un momento di riflessione e di capacità progettuale su temi urgenti quali sostenibilità, verde urbano, paesaggio.

 

Green Island, mirato alla valorizzazione dello spazio pubblico, è attivo dal 2002 nella Zona Isola Milano tra la Stazione Garibaldi e via Pepe, e coinvolge un ampio network di negozi, laboratori artigianali e artistici, studi di design e di architettura del quartiere Isola, oltre a proporre installazioni e progetti ‘site specific’ realizzati appositamente per l’occasione. Molti gli autori (artisti, fotografi, designer, architetti, teorici, studenti) coinvolti nelle precedenti edizioni: da Andrea Branzi con la sua proposta per Oasi Verde Garibaldi, all’olandese Ton Matton con il Frutteto Urbano; da Lois Weinberger coi suoi Giardini Mobili (presentati poi alla Biennale di Venezia), ai giovani designer polacchi Medusa Group. Green Island realizza inoltre ampie attività didattiche sia a livello universitario che per bambini.

 

Per questa nona edizione Claudia Zanfi, ideatrice del progetto Greeen Island, ha invitato botanici, designer, paesaggisti insieme al duo Adopt a piece of green (Elena Comincioli e Daniele Belleri – attivi tra Londra e Milano) a realizzare il primo giardino design di erbe spontanee a Milano.

 

Il Giardino Urbano di erbe spontanee
A Milano, e in generale nelle nostre città, occorre dare maggiore spazio alle aree verde e attenzione alla vegetazione spontanea e alla biodiversità. Perciò l’importanza di realizzare questo giardino per:
il valore ecologico: le piante spontanee formano un ecosistema che è stato in gran parte perduto;
il valore culturale: sebbene molte siano di lontana origine esotica, le piante spontanee fanno ormai parte della flora urbana autoctona di Milano e come tali vanno fatte conoscere agli abitanti della città;
il valore pubblico: le piante spontanee, se coltivate in un contesto di cura, sanno svelare colori e profumi.

 

Una bellezza inaspettata, da mettere a disposizione della collettività e delle molte comunità di quartiere.

 

Il progetto la Biblioteca del Verde sarà realizzata nei pressi del Cavalcavia Bussa (retro Stazione Garibaldi) con una serie di aiuole verdi e di tavole botaniche che decoreranno il muro alle spalle del giardino e fungeranno da vero e proprio “libro” per la diffusione e la conoscenza di queste specie erbacee. I semi e la coltivazione delle erbacee è affidata a vari designer internazionali che hanno aderito al Le aiuole saranno poi consegnate al quartiere. Per garantirne la cura, sul modello di simili esperienze estere, viene proposta l’adozione delle singole aiuole da parte di privati, laboratori o altre realtà di quartiere (es. scuola, oratorio, artigiani). Gli attrezzi utilizzati per la cura del giardino sono design Alessi, gentilmente donati al quartiere dal Museo Alessi.

 

The Green Network
Il giardino sarà inaugurato nei giorni del Fuori Salone 2011 (12 -17 Aprile), insieme ad un ampio network di mostre con eventi green, bio e slow in Zona Isola. Per l’occasione un ampio programma di attività parallele si svolgeranno soprattutto nella zona retrostante la Stazione Garibaldi, tra via Pepe, via Pastrengo, via Cola Montano.

 

Tra queste, solo per citarne alcune: installazioni fotografiche; mostre di oggetti di design e di arte; presentazione di prototipi di illuminazione “verde” a energia solare; mobili e arredi realizzati con materiali da riciclo; menù creativi, divertenti e collegati ai temi slow-food; “Giochi in Erba”, laboratori per bambini sul tema delle erbe spontanee; aperitivi e musica per tutta la settimana.

 

In questa edizione il Green Network vede la presenza di oltre 20 autori internazionali (da Svizzera, Brasile, New York, Riga, Praga, Londra, ecc…) con opere realizzate appositamente per l’occasione, e darà particolare spazio alla creatività e all’editoria olandese.

 

Inoltre il concorso Vetrine&design, alla seconda edizione, in collaborazione con le Unione Commercio e DUC (Distretti Urbani del Commercio), darà vita a un inedito circuito di vetrine e negozi, allestiti come fossero giardini urbani. Si intende così proseguire e rafforzare l’idea di collaborazione con le realtà che hanno contribuito alla crescita del quartiere Isola e valorizzarne le sue eccellenze.

 

SCHEDA EVENTO
Green Island 2011 (9° edizione)

A cura di
Claudia Zanfi, direzione aMAZElab / Laboratorio del Paesaggio

 

Luogo
Zona Isola, Cavalcavia Bussa
(angolo via De Castilla/via Borsieri/via Pepe)
Milano

 

Periodo
12-17 Aprile 2011
Fuori Salone Milano

 

Opening
martedì 12 Aprile
ore 12.00

 

Orario
10.00-22.00 tutti i giorni

 

Progetto speciale
The Green Public Library/La Biblioteca del Verde Pubblico

 

In collaborazione con
Adopt a piece of Green, di Elena Comincioli + Daniele Belleri (London/Milano);
Con le associazioni milanesi dedicate al verde: Verdisegni, Il Giardino degli Aromi, I Lunedì Sostenibili;
Con i designers: Andrea Branzi, Marco Ferreri, Duilio Forte, Makio Hasuike, Anna Gili.

 

L’evento è patrocinato da
Comune di Milano, Assessorato al Verde e all’Arredo Urbano; Assessorato alla Cultura; Provincia di Milano; Centostazioni, Roma; Polidesign, Milano; IUAV Venezia; Consolato Olandese, Milano

 

Con il supporto
Museo Alessi; DUC Isola; Unione del Commercio di Milano

 

Media Partners
AT Casa; TKmedia; Andy Magazine; Paysage

 

 

Nell’immagine di apertura, Design a Garden, courtesy aMAZElab, Milano

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico