Green for Africa: il progetto Solarkiosk dello studio Graft

Solarkiosk è una struttura mobile che si alimenta con energia autoprodotta da fonte solare. Il piccolo chiosco è stato concepito dallo studio tedesco Graft come businness hub per le comunità rurali africane, un punto d’incontro in cui acquistare beni di consumo e al tempo stesso caricare telefoni cellulari, batterie, lampade, oppure offrire servizi di comunicazione come internet.

Solarkiosk si presenta in un kit trasportabile e leggero, non richiede né un contenitore né un camion, dettaglio che lo rende facilmente trasportabile anche in aree remote. Il montaggio richiede un paio di giorni di tempo ed è possibile in seguito ampliarlo, grazie alla struttura modulare che gli permette di espandersi per adattarsi a tutti i tipi di utilizzi.

Con il progetto Solarkiosk lo studio Graft ha vinto il premio International Architecture Awards 2013 ed è candidato al premio tedesco Bundespreis Ecodesign 2013, il premio lanciato dal  Ministero dell’Ambiente e l’Agenzia per l’Ambiente tedeschi per valorizzare il design sostenibile.
Il premio vuole dare risalto alle nuove idee green che valutino il ciclo di vita di un prodotto – dall’estrazione delle materie prime alla produzione, distribuzione e utilizzo, fino al riciclo e smaltimento, e che considerino parallelamente le questioni legate al consumo energetico e all’ uso responsabile delle risorse.

a cura di Simona Ferrioli

SCHEDA PROGETTO

Solarkiosk

Progettista
Graft

Progetto
2012-2013

Per ulteriori informazioni
www.graftlab.com
www.solarkiosk.eu

Nell’immagine, vista notturna di Solarkiosk. © Graft

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico