Grafica moderna incontra raffinatezza e praticità: tutti i colori di La Fenice Decor

Chi conosce Arcom conosce anche La Fenice. È stato uno dei modelli più eleganti e più venduti, più utilizzati per le vetrine negli showroom e più apprezzati dai clienti per le sue linee minimali ed raffinate. Nel 2014 il modello ha subito un forte restyling e un conseguente rilancio sul mercato. Ha mantenuto la sua linea sobria e la massima cura del dettaglio, ma è stato reso più accessibile e più attuale, aggiungendo anche nuove finiture e nuovi moduli per rispondere al meglio alle esigenze di ogni cliente.

Oltre ai 44 colori laccati lucidi o opachi sono disponibili 7 nuove tonalità di rovere nodato e 7 tontalità di Ecomalta, una resina resistente e traspirante che richiama il fascino del cemento grezzo. La peculiarità di La Fenice è proprio la sua eleganza, resa possibile dal taglio delle ante, dei fianchi e dei frontali a 45° e da una maniglia a gola che nel giusto rapporto formale vanno a creare un volume compatto, senza che siano leggibili su nessun lato gli spessori dei vari componenti.

Decor. Nel 2015, a seguito dello sviluppo del programma Dress Up, ossia un insieme di articoli e accessori nati per creare il total look all’interno dell’ambiente bagno, Arcom ha voluto dare un tocco in più a un modello così importante: la decorazione.

In questo modo La Fenice diventa La Fenice Decor e va a integrarsi in un sistema di arredo che può creare un continuum in tutta la casa grazie agli accessori di Dress Up che nascono per il bagno ma si prestano benissimo a decorare tutta la casa. La Fenice Decor si veste di colore: su tutti i fianchi e i frontali delle basi e dei pensili e colonne è possibili infatti richiedere la stampa grafica.

La leggerezza d’insieme di La Fenice si traduce quindi in uno stile unico e riconoscibile. A oggi sono disponibili quattro grafiche: Floral, Geometric, Liberty e Lettering.

Trasversale. Si tratta di nuance delicate e motivi tono su tono che decorano, oltre al mobile e agli accessori del programma Dress Up, anche una serie di rivestimenti che vanno dalle carte da parati alle piastrelle. Si va a creare quindi un total look completamente coordinato che può essere trasposto in tutte le stanze della casa attraverso la giustapposizione di rivestimenti e accessori trasversali quali i pouf, i tappeti, le lampade a sospensione, i tavolini, le carte da parati e le piastrelle.

Specifiche tecniche. Per quanto concerne La Fenice Decor, si parte da una base di mobile bianco opaco su cui vengono applicate le grafiche. Il fondo bianco esalta i pattern. A queste basi o pensili o colonne stampate si possono abbinare altri elementi nelle altre finiture di La Fenice, quindi in tinta unita laccati o in legno di rovere nodato tinto all’acqua in 7 diverse tonalità. Le basi possono essere decorate su tutti i lati visibili, mentre pensili e colonne solo frontalmente. Pattern liberty, geometrici, floreali e a grandi lettere da mixare per un bagno d’autore.

Come si fa. Si possono scegliere tra le grafiche e le finiture disponibili gli abbinamenti preferiti, poi si può creare il mobile che meglio si adatta alle esigenze, scegliendo tra le migliaia di articoli del nostro listino sia gli elementi contenitori che il lavabo e lo specchio. A questo punto si può decidere di abbinarci una carta da parati o delle piastrelle in ceramica o kerlite sulla parete cui è fissato il mobile o sulle pareti circostanti in modo da creare continuità all’interno dello spazio bagno. Si possono abbinare altri elementi, per esempio tavolini, lampade a sospensione, pouf…

Infine si può decidere se continuare il resto della casa mantenendo la stessa grafica del bagno, andando così a creare un total look che attraversa tutta la casa.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico