Furniture Design: ICONS Collection, Milano

(Leggi in italiano)

The British John Ruskin – writer and aesthete, theorist of the Arts and Crafts Movement and precursor of the Art Nouveau – described fine art as “that in which the hand, the head, and the heart of man go together”.

Applying Ruskin’s aphorism to ICONS project, the “head” is the duo composed of Massimo and Gian Maria, entrepreneurs capable of looking forward and ready to invest in innovative projects; the “heart” is Silvia Prevedello, a cosmopolitan designer good at sensing and interpreting contemporary trends; the “hand” is Gabriele, the artisan-artist with a flawless technique.

Sublimation is the chosen technique, an indirect print method with an important feature: the ink seeps through the material for about 90 microns, making the reproduction sparkling and, above all, long-lasting and resistant to scratches.

Silvia Prevedello, the designer, shares her interest in the technique, acknowledges its potentiality, and chooses the patterns to apply. Furniture and accessories are designed and rigorous volumes with distinctive features are chosen, paying a special attention to the selection of materials and details. Wood essence, iron finishing, creative volumes. At the same time, prints are designed and include jungle themes, optical textures and ethnic reminiscence.

Prototypes are realized: a sideboard, a shelving unit, some armchairs upholstered with sublimated leather. There are technique, purpose and aesthetics. There are a hand, a head and a heart, as John Ruskin wanted. ICONS wants to give the same privileged role to aesthetic and functionality.

— testo italiano

John Ruskin, scrittore ed esteta, teorico dell’Arts and Crafts Movement e precursore dell’Art Nouveau definì l’arte come “incontro fra la mano, la testa, e il cuore dell’uomo”. Applicando la massima di Ruskin, si potrebbe affermare che la “testa” del progetto lCONS sono gli amici Massimo e Gian Maria, imprenditori del mobile capaci di guardare avanti e pronti a investire in un progetto stimolante e innovativo; il “cuore” è l’Architetto Silvia Prevedello, una designer cosmopolita capace di captare e interpretare le tendenze; la “mano” è Gabriele, l’artigiano-artista dalla tecnica impeccabile.

La tecnica utilizzata è quella della sublimazione, un metodo di stampa indiretta con una importante peculiarità: l’inchiostro penetra nella materia per circa 90 micron, rendendo la riproduzione smagliante e, soprattutto, durevole e resistente alle scalfitture.

Silvia Prevedello, la designer, condivide l’interesse per la tecnica, ne riconosce le potenzialità e individua i temi e le fantasie da applicare. Vengono disegnati i mobili e i complementi; si scelgono volumi rigorosi, dal tratto deciso, con una particolare cura nella ricerca dei materiali e dei dettagli. Essenze di legno, finiture in ferro, spessore creativo. Contemporaneamente, vengono ideate le stampe che spaziano da temi jungle, a texture optical, a reminiscenze etniche.

Si producono i prototipi: una madia/sideboard, un sistema di mensole, alcuni modelli di poltroncina rivestiti in pelle sublimata. Ci sono la tecnica, la funzione, l’estetica. Ci sono la mano, la testa e il cuore, come voleva John Ruskin. ICONS vuole porre estetica e funzionalità sullo stesso piano privilegiato.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico