Fuori Salone 2011: Dry di Van Duysen, no al design reiterato

Dry è ispirato al disegno irregolare delle crepe che si formano nelle pitture antiche, nel gesso o nella terra secca. Il designer Van Duysen ha voluto creare un motivo non ripetitivo cercando di evitare lo stereotipo di un design reiterato. In questo senso Dry può essere interpretato come l’abbreviazione (o acronimo) di “Don’t Repeat Yourself” (non ripetere te stesso). Di forma trilobata (tre esagoni che si fondono insieme), il modulo è solcato da irregolari incisioni interne che devono essere stuccate esattamente come le fughe che si creano con l’accostamento dei singoli elementi. Il risultato finale è una superficie opaca, irregolare e mai uguale a sé stessa. Perdendosi la lettura dei moduli si ottiene un continuum di diversi elementi geometrici che “esplodono” in direzioni mai costanti.

 

 

Adatto per pavimenti e rivestimenti, Dry è disponibile in due colori: bianco (Plaster) e fango (Mud). I colori del progetto di Van Duysen sono coerenti con la gamma colori Brix. Pur nascendo come progetto speciale, Dry è dunque abbinabile ai materiali Brix preesistenti. Un unico elemento che permette infinite soluzioni.

 

Dry significa Don’t Repeat Yourself.
Sarà presentato nel corso degli eventi del Fuori Salone 2011.

 

Designer: Vincent Van Duysen
Misure: 24,37 x24,37 cm
Colori: Plaster (bianco) / Mud (fango)
Materiale: Gres porcellanato smaltato

 

Vedi tutti i dati tecnici

 

Vedi il modulo e le misure

 

 

Vincent Van Duysen. Breve nota bio
Vincent Van Duysen è nato a Lokeren, Belgio, nel 1962. Laureato in architettura presso l’Istituto Superiore di Architettura Sint-Lucas di Gent. Nel 1986 e nel 1987 collabora con Aldo Cibic a Milano. Nel 1990 apre lo studio di Anversa, concentrando la sua attività sull’architettura. Con lo studio Concordia ha affermato senza ombra di dubbio la sua reputazione di architetto. Da allora il suo studio si occupa di architettura, di architettura d’interni e progettazione di unità commerciali e di arredamento. Gran parte del design trae ispirazione dai progetti architettonici. Ad oggi il suo studio di Anversa sta lavorando a realizzazioni e progetti con destinazione in Belgio e all’estero. La sua opera è stata pubblicata in numerosi libri, su riviste e cataloghi di esposizioni in tutto il mondo. La prima monografia, edita da GG Editorial – Spagna, uscì nel 2001. La seconda ha visto la luce il 15 marzo 2010, pubblicata da Thames & Hudson.

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico