Fiera del Libro per Ragazzi, a Bologna la 51a edizione

Una nuova aria invade la città, è l’aria timida dei primi giorni di primavera. Quei giorni in cui l’indecisione sul cappotto, la giacca, la maglia da indossare la fa da padrona. Allora è meglio adottare la vecchia tecnica della cipolla! Diversi strati di cui liberarsi in fretta quando l’aria ancora pungente delle prime ore del mattino lascia il posto a una dolce sensazione di calore. Le giornate si allungano, i fiori sbocciano e tutto si prepara ad una nuova nascita. La città si sveglia e ritorna la voglia di lunghe passeggiate all’aria aperta.

 

In questo clima di nuovo splendore a Bologna parte la 51aFiera del Libro per Ragazzi”. L’età che più di tutte la primavera rappresenta viene celebrata attraverso la presentazione delle novità internazionali in fatto di editoria per i più piccoli. Dal 22 al 27 marzo c’è un buon motivo per uscire di casa e avventurarsi tra biblioteche, librerie, musei, eventi, realizzati in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bologna, Istituzioni e Associazioni cittadine.

 

Un ricco programma affianca la tradizionale “Fiera del Libro per Ragazzi” di via Michelino. Una serie di iniziative collaterali alla scoperta del capitale culturale della città di Bologna. Appuntamento da non perdere la mostra in Sala Borsa dal titolo “La camera dei bambini. Giocattoli e arredi dalla collezione Marzadori 1900 – 1950”, insieme a tutte le altre iniziative che si terranno presso il Museo di arte Moderna MAMbo, il Museo della Musica e il Museo Civico Archeologico.

 

Quest’anno, inoltre, il pubblico sarà accolto da una importante novità. La Fiera, aperta tradizionalmente ai soli addetti ai lavori (editori, autori, illustratori…), aprirà le porte al pubblico per la prima edizione della Settimana del Libro e della Cultura per Ragazzi dal titolo “Non ditelo ai grandi”. Famiglie, bambini, adulti, scuole e semplici curiosi avranno la possibilità di accedere al padiglione 33, per entrare in contatto col magnifico mondo della creatività e dell’arte, prendendo parte a un programma ricco di convegni, laboratori, incontri, stimoli artistici e culturali.

 

Il Paese ospite d’onore 2014 sarà il Brasile, “[…] la partecipazione a Bologna segna una tappa importante del programma di promozione culturale che le principali istituzioni brasiliane stanno organizzando nel mondo per far conoscere la diversità e la ricchezza che un paese grande come un continente può offrire.”(1), con la mostra di illustrazione “Countless Threads, Countless Tales”. Gli artisti illustratori e autori animeranno gli eventi dentro e fuori Fiera, una fitta rete di impegni volti allo scambio tra culture diverse che porteranno in città nuovi spazi di conoscenza.

 

Rimarranno invece legati alla più stretta tradizione fieristica i premi “BOP – Bologna Prize for the Best Children’s Publisher of the Year”, “[…] BolognaFiere ed AIE valorizzeranno l’eccellenza dell’editoria per ragazzi di tutto il mondo con un riconoscimento agli editori che maggiormente si sono distinti per il carattere creativo e la qualità delle scelte editoriali nel corso dell’anno” (2), il “Bologna Ragazzi Award” che premia i libri dai migliori progetti grafico-editoriali e il “Bologna Ragazzi Digital Award” tutto dedicato al libro digitale.

 

Un settore in crescita, come confermato dai dati dell’Associazione Italiana Editori, che chiude con un +3,1% il 2013 e lascia ben sperare per gli anni a venire. Nel mondo digitale, quello della rete e dell’informazione veloce, l’importanza della carta stampata si afferma tra le mani dei più piccoli, di coloro che trovano nell’esperienza diretta con la materia il tramite per la conoscenza del mondo.

 

Un mondo che anche da adulti possiamo continuare a scoprire attraverso gli albi illustrati, i libri, le opere d’arte “[…] Iela Mari fa l’esempio della lente d’ingrandimento: “il bambino vede l’albero nel suo complesso, tronco, foglie, rami, e la vita che dappertutto si muove. Allora l’artista prende una lente, la mette davanti all’albero, coglie la mela e offre al bambino quella mela” (3).


di Laura Bonora


Note
(1) “La speranza viene dai ragazzi: +3% il mercato dei più piccoli nel 2013”/ www.aie.it
(2) “Brasile Paese Ospite d’Onore 2014”/ www.bolognachildrensbookfair.com
(3) Catalogo mostra – Iela Mari, The world through a lens, Il mondo attraverso una lente – Ed. Babalibri 2010, Mostra promossa da Bologna Children’s Book Fair, a cura di Hamelin Associazione Culturale in occasione di 2010 Bologna Children Book Fair.


Per ulteriori informazioni
www.bookfair.bolognafiere.it
www.settimanadellibroperragazzi.bolognachildrensbookfair.com

 

Nell’immagine di apertura, vista di Piazza Maggiore a Bologna. Foto © Laura Bonora

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico