Facciate continue. Comfort si, ma anche flessibilità e design

Una serie che permette di realizzare facciate continue Unitized o split wall, andando incontro sia alla grande che alla piccola e media cantieristica. La nuova soluzione AluK è all’insegna della massima flessibilità costruttiva, offrendo un’estetica pulita e lineare soprattutto tra parti apribili e fisse.

 

Le facciate, oltre ad avere effetti sul comfort degli ambienti interni, devono garantire una certa versatilità al linguaggio stilistico del progettista dal punto di vista sia del progetto architettonico che del design. La nuova serie per facciate AW86 di AluK Group è stata studiata per consentire la realizzazione di involucri secondo due tipologie costruttive, rispondendo alle richieste sia della grande cantieristica sia dei cantieri di medio-piccole dimensioni.

 

La Facciata continua Unitized permette la costruzione di grandi telai a taglio termico che vengono assemblati in officina completi di vetro, guarnizioni, staffe e giunti di dilatazione. Successivamente la posa viene eseguita accostandoli tra loro e ancorandoli alla struttura portante dell’edificio. Questa tipologia costruttiva è particolarmente indicata per facciate molto estese e regolari su edifici di altezza elevata o con sviluppo orizzontale.
I vantaggi del sistema sono legati alla riduzione dei tempi di posa, che si sviluppa dal basso verso l’alto proseguendo di pari passo con l’elevazione delle strutture verticali e orizzontali dell’edificio, e alla facilità delle operazioni di montaggio, che procedono dall’interno permettendo agli addetti di lavorare in totale sicurezza.
Altri vantaggi sono:
– un notevole standard qualitativo e quindi maggiori livelli di tenuta grazie al fatto di installare componenti finiti, accuratamente assemblati in officina;
– migliore assorbimento delle deformazioni della facciata, grazie alla sua struttura a cellule;
ottimizzazione dei tempi di montaggio degli impianti e di finitura degli interni, grazie al montaggio di cellule che completano un piano per volta.

 

La facciata continua a telai (split wall) è adatta alla piccola e media cantieristica, ed è realizzata posando un reticolo principale di facciata, costituito da telai a “H”, a cui vengono assicurati gli elementi di tamponamento mediante fissaggi rapidi a baionetta. In questo caso per eseguire la posa in opera sono necessari dei ponteggi esterni.
Il nuovo sistema può essere proposto in due soluzioni architettoniche diverse, mantenendo la medesima geometria dei profili:
AW86S: facciata con incollaggio strutturale del vetro (visualizza il profilo);
AW86B: facciata con profilo perimetrale in vista (visualizza il profilo).

 

La facciata strutturale è “fredda”, ossia il taglio termico, è dato completamente dalle lastre di vetro con un rilevante risparmio sul costo dei profili. Entrambe le tipologie permettono l’inserimento di elementi apribili, complanari alla struttura, con apertura a sporgere o parallela. Tutte le motorizzazioni e le movimentazioni, infine, sono nascoste.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico