Explorations Architecture per il nuovo ponte di Leicester

Il team francese Explorations Architecture, con Buro Happold, ha vinto il concorso internazionale per la progettazione del ponte pedonale e ciclabile di Leicester. La competizione, lanciata nel 2008 dal Leicester City Council e organizzata dal Royal Institute of Britsh Architecture, ha visto scendere in campo studi molto conosciuti quali Allies & Morrison, Knight Architects, Moxon Architects e McDowell & Benedetti.

 

Nella proposta vincitrice il nuovo ponte sospeso sul Fiume Soar è un’architettura leggera e dal forte impatto scenico. La forma della struttura è definita da due geometrie: un ponte a forma di arco e una sezione a sospensione catenaria. Uno scheletro in acciaio unisce le due forme curvilinee, creando una struttura dinamica che dialoga con i volumi della vittoriana Water Tower e lo Space Centre. Lo stile “contemporaneo” della struttura – progettata secondo i canoni della sostenibilità ambientale e realizzata con tecnologie innovative – rende omaggio all’ingegneria tardo-vittoriana: forme chiare e sobrie, attraverso il disegno di curve delicate, la struttura filigranata e i sottili cavi di sospensione. La volontà di minimizzare ogni ostruzione visiva sul fiume e di esaltare la natura presente nel sito di destinazione sono state le linee guida del team di progettazione. Pur essendo collocata al centro della città, la struttura è immersa in un’area verde protetta, popolata da alberi longevi e da un foltissimo sottobosco. Parapetti trasparenti in vetro laminato proteggono il ponte, permettendo anche ai più piccoli di ammirare il paesaggio circostante; sezioni in acciaio colorato sono previste a sostegno del ponte nelle porzioni della struttura non sostenute dai cavi. Bianco sporco e grigio chiaro sono i colori dominanti della struttura.

 

Qualche mese fa lo studio di architettura parigino ha vinto il concorso internazionale di progettazione per il ponte ferroviario di Liffey, in Irlanda.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico