Escher (+ Studio Azzurro) a Palazzo Reale

escher

Il Palazzo Reale di Milano fino al 22 gennaio 2017 ospita oltre 200 opere di Maurits Cornelis Escher (1898-1972), artista e intellettuale olandese famoso per le opere visionarie che hanno ispirato e influenzato il lavoro di artisti, architetti e designer.

La mostra di Escher, divisa in 6 sezioni e accompagnata dalla videoinstallazione Scale sognanti di Studio Azzurro, vuole rappresentare un viaggio all’interno dello sviluppo creativo dell’artista, partendo dalla radice liberty della sua cultura figurativa, soffermandosi sul suo amore per l’Italia e individuando nel viaggio a L’Alhambra e a Cordova la causa scatenante di un interesse per le forme geometriche già ampiamente presente nella sua vena creativa.

Leggi anche l’articolo Museo del Novecento, Milano: l’occhio di Claudio Sinatti sulla città

Oltre alle sue opere più conosciute, sono esposti anche esperimenti scientifici, giochi e approfondimenti didattici che consentono ai visitatori di comprendere le sue prospettive impossibili, i suoi giochi di incastri e tutti quegli universi apparentemente inconciliabili che si armonizzano in una dimensione unica.

Il contributo di Studio Azzurro (Palazzo Reale ospita anche, fino al prossimo 4 settembre, la mostra Immagini sensibili dedicata allo studio), che si ispira all’opera Relatività (o Casa di scale, 1953) si inserisce perfettamente in questo contesto. Questa la descrizione fornita dallo studio stesso:

“In una stanza quadrata scorrono, a diverse altezze, quattro rampe di scale. Suggeriscono uno spazio profondo che affonda sotto i piedi del visitatore. Tra le scale, fuori scala, compaiono piccoli animali, sfuggiti alle metamorfosi escheriane. D’un tratto le scale si fermano. Gli animali sono scomparsi. Cade dall’alto un oggetto, tocca una scala e rimbalza, cade più in basso e tocca un’altra rampa, rimbalza di nuovo finché scompare lontano nel vuoto tra le scale. Una voce, intanto, racconta una brevissima storia, quasi un haiku.

Solo allora, l’oggetto ricompare fluttuando di fronte allo spettatore, ruota lentamente come il satellite di un pianeta, si deforma attraverso la grande lente, in uno spazio geometrico non euclideo.

Tutto scompare di nuovo e le scale riprendono il loro moto.”

Scheda Evento
ESCHER
Palazzo Reale di Milano
dal 24.06.2016 al 22.01.2017
lunedì 14:30 – 19:30
martedì, mercoledì, venerdì, domenica 09:30 – 19:30
giovedì e sabato 09:30 – 22:30

A cura di
Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea

Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 Ore, Arthemisia Group

 

Per ulteriori informazioni
palazzorealemilano.it +39 02 89 29 711
studioazzurro.com

 

Leggi anche l’articolo La Fondazione Franco Albini compie 10 anni, un concorso per il logo ufficiale

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico