Eredità olimpica: ArcelorMittal Orbit, Londra

L’icona dei giochi olimpici di Londra 2012, la nota torre ArcelorMittal Orbit ideata dall’artista Anish Kapoor e dallo strutturista Cecil Balmond, verrà probabilmente trasformata nel più alto (e forse costoso) scivolo del mondo.

Realizzata in acciaio tubolare rosso RAL 3003, per un altezza totale di 114,5 metri e uno sviluppo di 560 metri, è stata una delle principali attrazioni delle Olimpiadi, a quanto pare solo temporaneamente.
La sua popolarità non ha infatti soddisfatto le aspettative: gli 800.000 visitatori stimati al terzo anno di apertura sono stati in realtà 120.0000, dato che ha portando la London Legacy Development Corporation, la società che gestisce il Parco Olimpico, ad optare per un “rilancio” della ArcelorMittal Orbit.

Da qui nasce l’idea di costruire un lungo scivolo costituito da un tubo in acciaio inox 800 millimetri con alcune sezioni in policarbonato trasparente, una lunga serpentina che arriverà a terra dopo aver girato per ben cinque volte attorno alla torre.

Lo studio di fattibilità elaborato da Buro Happold ha stimato attorno a poco meno di 1 milione di sterline il costo totale dell’intervento che ha suscitato parecchie polemiche, sia per questioni economiche che di rispetto di una architettura-scultura costruita sicuramente con altri scopi.

Secondo l’idea dell’artista Anish Kapoor, ArcelorMittal Orbit nasce dalla “volontà di creare qualcosa con un che di processionale, una concezione medievale di folie che aspira ad arrivare oltre le nuvole portando con se’ qualcosa di mitico. Uno dei riferimenti è stata la Torre di Babele.”

Un destino beffardo per un’opera che aspirava alle nuvole.

di Simona Ferrioli

SCHEDA PROGETTO

ArcelorMittal Orbit

Luogo
Londra

Progettisti
Anish Kapoor
Cecil Balmond

Altezza
114,5 metri

Cronologia
progetto: 2009
realizzazione: 2012

Per ulteriori informazioni
www.london2012.com
www.arcelormittalorbit.com

Nell’immagine di apertura, ArcelorMittal Orbit, © Legacy Development Corporation

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico