Edilizia sostenibile, Holcim Awards: rinnovamento di una scuola in Palestina

È stato consegnato il premio Holcim Awards Silver 2011 Africa Middle East per il rinnovamento sostenibile di una scuola primaria, vicino ad Al Azarije, in Palestina. Questo progetto affronta la sfida di trovarsi di fatto in una zona di tensione politica, oltre a dover superare difficoltà climatiche e locali. Il rinnovamento della Abu Hindi Primary School della comunità beduina avviene a 5 km a sud-est di Al Azarije (Eizariya), vicino a Ma’ale Adumim e a meno di 10 km a est di Gerusalemme.

 

Il progetto garantisce condizioni climatiche confortevoli e sostenibilità energetica grazie all’ottimizzazione della ventilazione naturale e all’isolamento termico, in modo che gli scolari vivano positivamente la loro quotidianità scolastica. Le tecniche usate in altre parti del mondo per la produzione dei tradizionali mattoni di fango sono adattate in modo innovativo dagli artigiani locali, per assicurare un equilibrio climatico e per creare moduli costruttivi di facile realizzazione. Il nuovo tetto in pannelli sandwich è inclinato e rialzato per consentire un’efficace circolazione dell’aria e un’illuminazione con luce naturale. Lo sfruttamento delle risorse base locali permette una costruzione indipendente dalle importazioni, minimizzando al contempo il fabbisogno energetico per il trasporto e la produzione.

 

La giuria ha apprezzato l’approccio di rinnovare una vecchia struttura ormai inadeguata e di trasformarla in un edificio funzionale per l’istruzione, grazie a misure precise e mirate, a basso contenuto tecnologico. La rapida edificazione, della durata di solo due mesi, ha permesso di realizzare il progetto esclusivamente durante le vacanze scolastiche ed ha confermato la fattibilità di tale approccio. Partendo da condizioni svantaggiate, è possibile garantire così numerosi benefici, come il miglioramento del livello di istruzione nel lungo periodo, la creazione di posti di lavoro locali e di know-how, oltre al rafforzamento della comunità sociale grazie alla presenza di differenti e completi spazi sia all’interno sia all’aperto. L’immediatezza del concetto di base, della sua elaborazione e realizzazione, oltre alla sua facile trasferibilità rendono quest’opera un modello degno di nota.

 

SCHEDA DEL PROGETTO
Inizio dei lavori: luglio 2010
Progettisti: Giovanna Claudia Rosa Romano, ARCò Architettura e Cooperazione, Italia
In collaborazione coni progettisti: Diego Torriani, Alessio Battistella, Luca Trabattoni, Carmine Chiarelli, Valerio Marazzi e Alberto Alcalde Villacampa, ARCò – Architettura e Cooperazione, Italia

 

Nell’immagine di apertura, l’edificio rinnovato

 

Per ulteriori informazioni
www.holcimfoundation.org

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico