Edilizia scolastica e terremoto, non facciamogli crollare una scuola in testa

L’edilizia scolastica è un tema caldo, o almeno venne reso caldo dalle roboanti dichiarazioni di inizio “mandato” di Renzi. Il terremoto è un tema caldo, o almeno è caldo quando succede qualcosa di grave. Nelle scuole ci stanno i bambini, che non sono solo il NOSTRO futuro ma anche i nostri figli, ma soprattutto solo il LORO futuro, il futuro di se stessi. E questo è quello che conta di più: preservare un futuro ai bambini. Non fargli crollare una scuola addosso, insomma. L’iniziativa dell’Ordine degli Architetti di Firenze è lodevole: seminari per insegnare alle scuole a gestire le emergenze.

 

Prevenire è meglio che curare, specie se in ballo ci sono delle vite umane e il male con cui giocare di anticipo si chiama terremoto. Nasce con questo obiettivo – sensibilizzare la cittadinanza sul rischio sismico insegnando le buone pratiche della prevenzione – la due giorni di studio dal titolo “Terremoto, diamoci una scossa” che si svolgerà venerdì 16 e sabato 17 maggio a Villa Pecori Giraldi a Borgo San Lorenzo (ore 11-20; ore 9-12).

 

Promossa dall’Ordine degli architetti della provincia di Firenze e dall’Ufficio associato di Protezione civile del Mugello, l’iniziativa prevede workshop e seminari aperti a tutta la cittadinanza e alle scolaresche del territorio mugellano, da sempre riconosciuto come ad alto rischio sismico.
Nel giardino della Villa, inoltre, sarà allestito un modello di campo accoglienza post – sisma con tende e varie attrezzature, dove chiunque vorrà potrà esercitarsi nella gestione dell’emergenza insieme al corpo volontario della protezione civile e gli addetti del servizio sismico della Regione Toscana.

 

Sabato mattina conclude l’iniziativa una tavola rotonda dal titolo “Consapevolezza del rischio sismico e l’importanza della prevenzione”, a cui parteciperanno il presidente dell’Ordine degli architetti Alessandro Jaff, il dirigente dell’Unione dei Comuni del mugello e del servizio della Protezione civile locale Vincenzo Massaro, il coordinatore del presidio per l’emergenza sismica degli Ordini degli architetti della Toscana Paolo Caggiano, il coordinatore della commissione per l’emergenza sismica dell’Ordine fiorentino degli architetti Alessandro Romolini, e i membri della commissione Daniela Turazza e Antonio Bugatti, consigliere dell’Ordine degli architetti.

 

Scarica la locandina di “Terremoto, diamoci una scossa”.

 

Ricapitolando
In programma venerdì 16 maggio e sabato 17 a Villa Pecori Giraldi a Borgo San Lorenzo workshop, seminari e iniziative con le scuole per imparare a gestire l’emergenza. Organizzano l’evento l’Ordine degli architetti della provincia di Firenze e la Protezione civile del Mugello. Allestito un modello di campo base post – sisma.

 

a cura di Enrico Patti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico