Eco design, innovazione e sostenibilità: le riflessioni conclusive del progetto Planet Design

Le sperimentazioni, le ricerche, le verifiche che hanno reso il progetto Planet Design uno strumento utile e pratico per le aziende del settore legno arredo si sono concluse alla Triennale di Milano lo scorso dicembre, ma le trasformazioni che il risparmio e la riduzione delle risorse naturali imporranno sono solo all’inizio. Gli strumenti sviluppati dai partner coinvolti nel progetto Planet Design costituiranno una guida all’evoluzione delle aziende.

 

Il progetto Planet Design ha indicato e suggerito alle imprese percorsi di sviluppo verso una produzione industriale sostenibile, traiettorie che non solo permetteranno di sviluppare arredi nel rispetto dei concetti di sviluppo sostenibile così come definiti dalla Commissione Brundtland, ma anche di differenziare la propria offerta da quella dei concorrenti internazionali.
In quest’ottica il design torna ad essere l’ingrediente imprescindibile per prodotti realmente nuovi: l’elemento in grado di creare una sintesi vincente tra nuove tecnologie e materiali sostenibili, tra bello e utile, tra competitività ed etica.

 

Durante il congresso conclusivo di Planet Design si è dibattuto sul concetto di sostenibilità. È una leva di marketing, una semplice moda o una reale necessità?
Ciò che è emerso con chiarezza è che il rispetto verso il nostro pianeta, le politiche di tutela delle risorse naturali e delle energie sono necessità reali, esigenze prioritarie da affrontare immediatamente con serietà e rigore.
Oltre alla normativa, i consumatori stessi stanno maturando una coscienza ecologica che li sta portando a identificare nella sostenibilità di prodotto un plus irrinunciabile. E così sostenibilità diventa elemento fondamentale per la competitività dell’offerta, componente distintiva per fronteggiare l’aggressione delle aziende asiatiche.
In questo scenario stanno nascendo tantissimi sistemi di certificazione ed eco-labes, molte tecnologie efficienti e materiali ecologici. In realtà aziendali piccole come quelle presenti nell’area Mediterranea diventa difficilissimo orientarsi e scegliere in modo consapevole strumenti e materiali più adatti in rapporto alla tipologia di prodotto.
Proprio per dare supporto a questa tipologia di aziende, sviluppando strumenti efficaci, il progetto promosso da un pool di istituzioni e organismi italiani, portoghesi e spagnoli, ha studiato le tendenze relative all’eco-design, da un punto di vista normativo e di scenario. Un progetto pratico con applicazioni concrete volto a dare risposte alle aziende che operano nel settore legno arredo.

 

Il progetto Planet Design è stato strutturato in due macro aree: la prima dedicata alla ricerca, la seconda mirata al servizio alle aziende. Sono state svolte approfondite attività di ricerca per fornire alle aziende che producono arredamento interessanti strumenti per trasformare la propria produzione in un ottica sostenibile e, attraverso seminari e pubblicazioni, sono stati divulgati in modo efficace i risultati ottenuti.
La fase di ricerca è partita da un’indagine sull’evoluzione di scenario del sistema pianeta per arrivare ad identificare una serie di guidelines sull’eco-innovazione di prodotto, processo e mercato.
Utilizzando gli strumenti di ricerca sviluppati è stato offerto un servizio di supporto ad un numero selezionato imprese per testare un nuovo modo di pensare eco: per ogni azienda selezionata sono stati creati due team di studenti provenienti da ogni parte del mondo che, sotto la guida di esperti docenti, hanno sviluppato progetti ecosostenibili.

 

Per ulteriori informazioni
www.planetdesignproject.org

 

Nell’immagine, l’allestimento del convegno conclusivo del progetto Planet Design tenutosi alla Triennale di Milano

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico