E-picentro. Cantiere di riflessioni sull’avvenire delle città vulnerabili

Il Dipartimento di Architettura e Progetto – Università “Sapienza” di Roma, la Prima Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni” e la Technische Universität Darmstadt, Fachbereich Entwerfen und Wohnungsbau sono presenti alla Biennale di Venezia – 12° Mostra Internazionale di Architettura People meet in Architecture (29 agosto – 21 novembre) con il progetto E-PICENTRO, a cura di Guendalina Salimei e Christiano Lepratti. Il progetto è esposto presso lo spazio Thetis all’Arsenale Novissimo in due location: il giardino Beverly Pepper, ed il Padiglione-Laboratorio Modelli.

 

Il progetto E-picentro affronta il tema della ricostruzione nel territorio aquilano. La ricostruzione non può limitarsi al ripristino delle funzioni della città ma deve contribuire a ridefinire l’identità collettiva. E-picentro vuole stimolare una riflessione critica su quanto è stato fatto e si farà considerando che non basta ricostruire la città ma è necessario riparare i legami tra persone e luoghi.

 

E-PICENTRO pone l’accento sul ruolo centrale che la relazione tra architettura, individui e società assume traumi collettivi generati da eventi distruttivi e devastanti che lasciano sul campo sia le macerie come pure il disgregamento dei legami sociali. Si parte dall’idea che la ricostruzione non possa limitarsi al ripristino delle funzioni della città, bensì debba diventare un’operazione di ricostruzione dell’identità collettiva e personale dei soggetti coinvolti.
Il progetto si focalizza e vuole riflettere su quali azioni si possono attivare nel difficile periodo di transizione che intercorre tra l’abbandono del territorio dell’Aquila e la sua ricostruzione, tenendo conto che non è sufficiente riedificare la città ma è necessario riparare i legami, l’economia, le relazioni recuperandone le tipicità per trasformarle in nuove e rinnovate configurazioni. Obiettivo del progetto è riportare, attraverso strategie creative inviate da architetti, artisti, fotografi, scrittori e registi da tutto il mondo, l’attenzione sulla città dopo il terremoto durante una fase che, come spesso accade, si sta oltremodo dilatando nel tempo.

 

Il progetto si deve considerare come un punto di partenza, un cantiere aperto di riflessioni ed è articolato secondo le seguenti modalità:
1 – La tenda di “People meet in l’Aquila” dove è allestito uno spazio evocativo di riflessioni sul tema del periodo di transizione che intercorre tra l’abbandono del territorio e la sua ricostruzione. Qui saranno esposti i primi materiali prodotti dalla Consulta Internazionale lanciata proprio su questo tema che vedrà contributi culturali da architetti, artisti, fotografi, scrittori e registi da tutto il mondo.
2 – L’“Aqui_lab” all’interno del Padiglione “Modelli” sono esposti invece i contributi e le ricerche scientifiche prodotte da Enti ed Istituzioni Nazionali ed Internazionali che raccontano idee e progetti in corso sul territorio aquilano. Durante l’esposizione dei contributi creativi e scientifici si svolgono inoltre attività di workshop che vedono coinvolte le Università italiane e straniere.
3 – Il “Cantiere online” concorso aperto a professionisti e studenti sul periodo di transizione che intercorre tra l’abbandono del territorio e la sua ricostruzione i cui risultati saranno proclamati in coincidenza con la cerimonia di chiusura della Biennale.

 

 

SCHEDA EVENTO
Evento collaterale della 12. Mostra Internazionale di Architettura
E-PICENTRO

 

Luogo
Arsenale Novissimo
Spazio Thetis
giardino Beverly Pepper | Padiglione-Laboratorio Modelli 

Periodo
dal 29 agosto al 21 novembre 2010 


Enti promotori
Università degli Studi di Roma Sapienza, Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni, Dipartimento
Architettura e Progetto
Technische Universität Darmstadt, Fachbereich Entwerfen und Wohnungsbau 

Curatori
Guendalina Salimei e Christiano Lepratti 

Comitato scientifico
Luciano De Licio, Markus Gasser, Rosario Pavia, Günter Pfeiffer, Piero Ostilio Rossi 

Coordinamento
Tstudio e Giammetta & Giammetta 

 

In collaborazione con
Oreste Casalini, Luigi Centola, Mario Ferrari, Anette Rudolf-Cleff, Nicoletta Trasi 

Con il patrocinio di
Ministère de l’Ecologie, de l’Energie, du Développement durable et de la Mer – Direction Générale de l’Aménagement, du Logement et de la Nature 

Sponsor tecnici
C.I.G.A. Centro Informazioni Geoantropografiche Aeronautiche, Ferrino Tende,
Thetis S.p.A., Elettroproget snc., Stand Green S.r.L., T&D S.r.L.. International Office Concept
S.p.A.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico