Diogene Bivacco Urbano. Programma di residenza per artisti

Il progetto Diogene Bivacco Urbano, giunto alla sua terza edizione, si pone all’interno del panorama di residenze internazionali con una precisa intenzione: abitare e lavorare sfruttando gli spazi interstiziali della città.

Attraverso un bando di concorso internazionale, gli artisti membri dell’Associazione Diogene hanno selezionato un artista che sarà invitato, tra il 21 settembre e il 7 novembre 2009, a vivere uno spazio pubblico della città di Torino all’interno di un  modulo abitativo – il Bivacco –  costituito da una carrozza dismessa di un tram posizionata su un tratto di binario inattivo in corso Regio Parco angolo Corso Verona a Torino. Questa struttura non più utilizzata per il trasporto pubblico, costituirà l’ossatura di un organismo atto a divenire luogo di vita e lavoro per l’artista.

L’artista scelto per la terza edizione della residenza Diogene Bivacco Urbano è il belga Nico Dockx (Ekeren, 1974 – vive e lavora ad Anversa, Belgio). La commissione ha apprezzato il suo percorso artistico e le linee guida di progetto proposte per la residenza, nonché la sua personale metodologia di archiviazione di esperienze e conoscenze esplicata mediante un approccio interdisciplinare e processuale.

Il programma di residenza per artisti è realizzato grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, della Regione Piemonte e di Arte Giovane, con il Patrocinio della Città di Torino, del GAIAssociazione Circuito Giovani Artisti Italiani e la collaborazione di: GTT Gruppo Torinese Trasporti, Heliant, Neube Architettura, Fondazione Spinola Banna per l’Arte.

La selezione è stata effettuata dagli artisti del gruppo Diogene (Donato Canosa, Ludovica Carbotta, Andrea Caretto, Manuele Cerutti, Sara Enrico, Davide Gennarino, Luca Luciano, Laura Pugno, Andrea Respino, Raffaella Spagna, Monica Taverniti, Cosimo Veneziano). Le domande di partecipazione, pervenute per la terza edizione della residenza, sono state più di duecento.
Durante il periodo di residenza a Torino, Nico Dockx sperimenterà una peculiare modalità di interazione con l’ambiente urbano e la sua comunità. Il gruppo Diogene organizzerà una serie di eventi collaterali alla residenza, in collaborazione con altre realtà torinesi ed un momento conclusivo di Open Studio durante il quale l’artista si renderà disponibile al confronto con il pubblico in visita.

Per informazioni: www.progettodiogene.eu

 

Nell’immagine, collocazione del tram bivacco 2009 C.so Regio Parco angolo C.so Verona. Courtesy Progetto Diogene

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico