Digitalizzazione Beni Culturali: l’itinerario arabo-normanno a Palermo

In occasione del Convegno Dalla città-Museo al Virtual Museum organizzato da UID, Unione Italiana del Disegno, DIAPReM e TekneHub dell’Università degli studi di Ferrara durante la fiera Restauro_Musei a Ferrara, i membri dell’associazione scientifica UID presenteranno i risultati di rilevanti casi studio, nell’ambito del panorama nazionale e internazionale, sui temi della documentazione digitale per la valorizzazione, la formazione, la divulgazione e la comunicazione del patrimonio culturale.

In questo contesto e nell’ambito del confronto tra le esperienze di città-museo, quali Palermo e Matera, e di digitalizzazione dei beni culturali, l’intervento del Prof. Francesco Maggio illustrerà gli esiti di anni di ricerche condotte sul tema della catalogazione e ricostruzione grafica-digitale dei principali monumenti dell’Itinerario Arabo Normanno, recentemente inserito tra i siti Unesco.

 

 Maggio_Spaccato Assonometrico Palatina

Palermo città-museo. L’itinerario arabo-normanno
di Francesco Maggio, Università di Palermo

Il 3 luglio del 2015, a Bonn, il Comitato del Patrimonio Mondiale dell’Unesco ha dichiarato l’Itinerario Arabo Normanno “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.

Di tale percorso fanno parte il Palazzo Reale, la Cappella Palatina, la Cattedrale, la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio (o della Martorana), la Chiesa di San Cataldo, il Castello della Zisa, il ponte dell’Ammiraglio, tutti situati a Palermo, e inoltre il Duomo e il Chiostro di Monreale e la Cattedrale di Cefalù.

Da oltre dieci anni il Dipartimento di Rappresentazione dell’architettura dell’Università di Palermo, confluito nel 2012 nel Dipartimento di Architettura (D’Arch), si è occupato, e ancor oggi si occupa, del rilievo, della catalogazione e di ricostruzioni grafiche e virtuali di molti dei monumenti dell’itinerario. Il contributo che si propone mostra il lavoro svolto in questi anni dai docenti e dai giovani ricercatori del Dipartimento.

Nelle immagini, esempi di ricostruzione grafica e virtuale di beni culturali: la Cappella Palatina a Palermo

Leggi anche Maggioli Musei per lo sviluppo dei Musei Italiani

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico