Digital Experience 2011. A Milano il festival dedicato al mondo del digitale

Si chiama Digital Experience Festival e animerà Milano dal 7 al 12 marzo 2011. Alla sua seconda edizione, è un “evento esteso” che coinvolgerà il capoluogo lombardo in incontri che indagheranno il fenomeno del digitale nei differenti ambiti che lo vedono protagonista della vita degli utenti.

 

Better digital, Better life, questo il claim del Festival: crediamo infatti che il digitale dovrebbe semplificare e migliorare l’esperienza d’uso di chi se ne serve, anche se spesso, purtroppo, la complica. Ecco perché il Festival non è riservato ai soli addetti ai lavori, ma a tutti coloro che con il digitale hanno a che fare a vari livelli. Dal confronto tra queste realtà apparentemente lontane il digitale potrà esprimere al meglio le sue potenzialità e diventare un reale e positivo supporto nella vita delle persone.

 

Temi e obiettivi
Le tematiche trattate saranno molteplici e attinenti ad ambiti e situazioni apparentemente distanti, tutte accomunate dall’utilizzo del digitale: editoria, domotica, sostenibilità, formazione, entertainment, pubblica amministrazione, fashion, sport, finanza, retail, turismo, ecc. Il Festival si svilupperà nei 6 giorni su 5 format specifici, ognuno dei quali vivrà modalità di sviluppo e fruizione ulteriori al suo interno.

 

1. Forum
È la principale occasione di conoscenza e condivisione intorno ai temi e alle applicazioni più attuali del digitale. 5 giorni di conferenze, workshop, seminari e campus dedicati all’uso del digitale in vari ambiti, considerati dal punto di vista sia di chi offre prodotti, servizi e comunicazione, sia dell’utilizzatore.
Pensando alla necessità del pubblico di operare una efficace selezione degli appuntamenti, si è deciso di dedicare la parte Forum (di contenuto) di ogni “giornata” a una tipologia di target specifico:
– Martedì: pubblica amministrazione;
– Mercoledì: mondo marketing in una location e, parallelamente, mondo human resources in una seconda location;
– Giovedì: target più “tecnico” dell’information technology;
– Venerdì: utilizzatore consumer.

In tutte queste giornate si parlerà di differenti tipologie di utente/persona in differenti fasi e situazioni di vita: dallo studente al lavoratore, dal giovane all’anziano, dal generico consumatore a chi vive delle limitazioni temporanee o permanenti.
Novità accattivante e spiccatamente internazionale, è il progetto “8 o’clock around the clock”. Si tratta di una maratona di conferenze lunga 24 ore in cui relatori dei 24 fusi orari del mondo parlano per un’ora ciascuno in videoconferenza – in proiezione all’evento di Milano – della loro esperienza con il digitale (negli ambiti più disparati: tecnologia, architettura, letteratura, moda, antropologia, ecc.) ciascuno alle 8 di sera del proprio fuso orario (per ognuno di loro sono le 8, per noi in Italia saranno 24 interventi in sequenza per 24 ore).

 

2. Job matching
È il format dedicato all’approfondimento del tema digitale legato al mondo delle risorse umane e all’approfondimento sulle professioni del futuro e sul futuro delle professioni: momenti di confronto oltre ad uno spazio per l’incontro fra domanda di lavoro e offerta, intesa come offerta di lavoro e offerta formativa.

 

3. White night
Un’occasione di socializzazione notturna intorno ai temi del digitale: incontri informali e di intrattenimento per condividere la propria vita digitale e presentarsi alla community del Festival in molteplici e differenti attività notturne. Attività commerciali e locali aperti; concerti di band di MySpace; BlogNight; eventi e incontri dedicati al lato definito “oscuro” della rete (fenomeni quali l’abuso del gioco on line, la pirateria informatica, la pornografia), e molto altro.

 

4. Contest
Una gara aperta ai giovani creativi digitali, chiamati a rappresentare un concept di progetto in 24 ore no-stop, su un tema comunicato all’avvio della competizione. Mezzi espressivi utilizzabili per realizzare l’output saranno tutte le arti visive digitali (fotografia, video, digital painting, digital animation, digital interface, sound design). Sarà possibile partecipare al contest sia fisicamente nei luoghi del Festival che on line da qualunque parte del mondo.

 

5. Fuori festival
Eventi “digitali” sotto il segno del Digital Experience Festival. Iniziative indipendenti, diffuse sul territorio, ma nel segno della digital experience (es. locali aperti durante la notte bianca con ordini solo via SMS, sportelli bancari aperti con iniziative speciali, eventi di partner/sponsor ecc.).

 

 

Organizzazione e partner
Il Festival sarà da quest’anno organizzato da Luoghi di relazione associazione culturale che nasce con l’obiettivo di sviluppare la cultura della Relazione, prevalentemente in ambito professionale, che possa avvenire in contesti e ambienti fisici così come virtuali, tramite il supporto delle tecnologie digitali. L’Associazione intende favorire lo scambio, il confronto e la condivisione di idee, conoscenze e informazioni in qualsiasi ambito che faciliti la crescita culturale, professionale, personale e umana dei soggetti che parteciperanno ai progetti ed alle iniziative dell’Associazione stessa o per le quali si fare tramite.
Nel segno dell’8, incaricato della realizzazione del Festival, è un aggregatore di competenze nell’ambito della comunicazione e del marketing. Attraverso la progettazione, realizzazione, integrazione e posizionamento di contenuti, messaggi e valori aziendali nei contenitori adatti, siano essi cartacei o digitali, virtuali o fisici, genera la comunicazione adeguata per raggiungere obiettivi strategici così come operativi. Perché per comunicare in maniera efficace non basta sapere che cosa dire: ideare ed arricchire il messaggio, posizionarlo in maniera intelligente, trovare soluzioni originali è fondamentale per arrivare al pubblico.
Main Contents Partner dell’evento è IED – Istituto Europeo di Design che da quarant’anni opera nel campo della Formazione e della Ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. Oggi è un Network Internazionale in continua espansione, con Sedi a Milano, Roma, Torino, Venezia, Firenze, Cagliari, Madrid, Barcellona e San Paolo del Brasile, che organizza Corsi Triennali post-diploma, Corsi di Aggiornamento e Formazione Permanente, Corsi di Formazione Avanzata e Master post-laurea.
Il Festival si avvale anche della preziosa collaborazione di Emotiongroup, realtà specializzata nella definizione strategica, analisi di marketing, creazione organizzazione e gestione operativa di eventi quali convention aziendali, lanci di nuovi prodotti, road shows, conferenze stampa, celebrazioni e ricorrenze, sessioni di formazione e motivazione, viaggi incentive.
Tra gli altri numerosi partner e i patrocini che contribuiranno ad apportare valore e innovazione al Festival: Viadeo, Glomera, AssoComunicazione, Smappo, Umania.

Per ulteriori informazioni: www.digitalfestival.net

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico