Di quale design hanno bisogno le persone?

Uno studio che progetta edifici, spazi fieristici, prodotti… mix di creatività e ricerca. Erika Giangolini intervista agli architetti Ludovica + Roberto Palomba per conoscere la storia e il percorso progettuale di ps+a.

Architettura, design, comunicazione e consulenza. Tutto questo è ps+a, qual è la storia e il percorso del vostro “progettare”? E quale il futuro?
Palomba Serafini Associati opera soprattutto nel campo dell’architettura, design d’interni, design industriale, gestione progetti, design grafico, art direction e consulenze marketing. Come progettisti, siamo interessati a capire i bisogni delle persone. Da sempre studiamo la società e da sempre siamo sicuri delle nostre conclusioni: per essere un innovatore, il designer deve essere un po’ pazzo e un po’ presuntuoso.
Il lavoro dei designer è quello di guardare avanti e di entusiasmarsi di ciò che verrà. Con l’architettura stiamo spostando la nostra attenzione verso progetti di più ampie dimensioni. Per noi, rallentare una volta ogni tanto significa un passo avanti davvero importante e difficile da compiere. Il carico di lavoro è il medesimo, ma il processo ovviamente diventa molto più lungo. Il design dei prodotti è nel nostro DNA e rimane sempre una nostra attività, tuttavia è anche importante tentare di diminuire la velocità. Lo sviluppo di un progetto architettonico richiede anni rispetto a un prodotto, e offre a noi e al consumatore l’opportunità di comprendere chi siamo e dove stiamo andando. 

 

Il presente articolo sarà a breve disponibile in versione integrale in lingua inglese su Dossier Habitat Extraordinary Edition Issue n.1, su iPad. Vai allo speciale preview.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico