Detrazione 50% ristrutturazioni e Bonus mobili, le cinque cose da sapere

Pubblicato ieri in Gazzetta, il decreto legge 63/2013 è già in vigore. Sono quindi in vigore le detrazioni in esso contenute: detrazioni del 65% sugli interventi di efficienza energetica degli edifici e detrazioni del 50% per le ristrutturazioni. In vigore anche il cosiddetto Bonus mobili. Di seguito, in cinque punti, le caratteristiche della detrazione 50%.

 

 

1) Fino al 31 dicembre 2013, per le ristrutturazioni edilizie il tetto massimo di spesa è di 96.000 euro di cui è detraibile il 50% in dieci anni;
2) non sono, per ora, previste altre detrazioni per l’anno 2014: le ristrutturazioni e gli acquisti di mobili devono essere effettuati entro il 31 dicembre 2013. A partire dal 1° gennaio 2014, la detrazione tornerà a essere del 36%;
3) i beneficiari del provvedimento sono coloro che hanno affrontato spese di ristrutturazione a partire dal 26 giugno 2012, non prima;
4) a questo provvedimento si aggiunge un Bonus per mobili destinati all’arredamento di immobili ristrutturati;
5) per l’acquisto dei mobili il tetto massimo di spesa è di 10.000 euro, di cui si può detrarre il 50% in dieci anni.

 

Approfondisci il tema Bonus mobili, leggi Bonus mobili in vigore da oggi nel decreto detrazione 50% e detrazione 65%.
Vai alla pagina dedicata al Bonus Mobili se vuoi altre informazioni utili.

 

Se non vuoi solo leggere tutte le news di Architetti.com ma anche usufruire di alcuni vantaggi, come scaricare la rivista e l’e-zine, iscriviti al sito, è gratis.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico