Detrazione 50%, per elettrodomestici da incasso vale ma non da subito

Fino alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione che proroga al 31 dicembre 2013 la Detrazione 50% per le ristrutturazioni edilizie e la Detrazione 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici non saranno usufruibili le agevolazioni per i grandi elettrodomestici, per le pompe di calore e le caldaie perché inizialmente esclusi dal decreto e aggiunti attraverso gli ultimi emendamenti del Senato.

 

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la notizia dell’estensione dell’Ecobonus (Detrazione 65%) anche all’acquisto di pompe di calore e caldaie, e la conferma dell’inserimento dei grandi elettrodomestici (elettrodomestici da incasso: cucine, forni, frigoriferi, lavastoviglie, ecc. purché energeticamente efficienti e di classe superiore alla A+) nel c.d. Bonus mobili 2013. Leggi anche a questo proposito Bonus mobili 2013, inclusi gli elettrodomestici da incasso.
Una precisazione è però necessaria: queste nuove misure di agevolazione fiscale non sono ancora in vigore. Gli emendamenti approvati al Senato aggiungono queste nuove tipologie di elettrodomestici (detraibili al 50%) e impianti (detraibili al 65%) ma rientrano nella procedura di conversione in Legge dello Stato del DL n. 63 del 4 giugno 2013 che si dovrà perfezionare entro il prossimo 4 agosto, pena la decadenza del decreto.

 

Insomma, occhio a questo periodo di “passaggio” nel quale, chi compra grandi elettrodomestici per equipaggiare il proprio appartamento in ristrutturazione o decide di acquistare una pompa di calore per il rinnovamento dell’impianto di riscaldamento, rischia di non godere della Detrazione 50% e della Detrazione 65%.
Meglio rimandare l’acquisto dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione e la sua successiva entrata in vigore.

 

Se vuoi leggere una selezione di articoli sul Bonus mobili 2013, leggi la nostra pagina speciale.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico