Design sostenibile e autoprodotto, al via a Bologna Open Design Italia Selected

Una mostra-mercato internazionale, dal 18 al 20 novembre, e un calendario di appuntamenti off con workshop e conversazioni sul design invaderanno la città, a partire dall’11 novembre prossimo. Open Design Italia, prima biennale sul design autoprodotto, porterà una nuova visione del design negli studi, nelle strade e nelle piazze di Bologna.

 

OpenDesignItalia è una mostra/mercato, ha lo scopo di promuovere la pratica dell’autoproduzione, metterne in evidenza le potenzialità e sviluppare, attraverso un evento dal respiro internazionale, la collaborazione tra designer, imprese e artigiani del territorio, stimolando il gioco di squadra tra gli attori della filiera e la sostenibilità del ciclo produttivo. È la prima biennale italiana, dedicata al design autoprodotto e alla piccola serie che esplora in maniera inedita il panorama progettuale nazionale e internazionale.
OpenDesignItalia nasce nella centralità geografica e culturale della città di Bologna con l’intento di evidenziare le risorse dell’area e proiettarla nella globalità europea.

 

OpenDesign Selected
In attesa dell’evento biennale del 2012, lo staff di OpenDesignItalia ha selezionato i migliori progettisti dell’edizione 2010 insieme a designer autoproduttori tra i più premiati dell’anno, che esporranno dal 18 al 20 novembre 2011 presso il lussuoso I Portici Hotel nel Palazzo Maccaferri a Bologna. I designer metteranno in scena degli allestimenti nelle stanze dell’albergo, evidenziando i caratteri della propria autoproduzione. Le opere dei 29 designer saranno vendibili al pubblico.
Oggetti in ceramica, tavoli realizzati con tasti computer, librerie realizzate con i fili di lycra, lampade fatte con vecchie penne biro, borse costruite con vele delle barche, maniglie realizzate con tessuti pressati, accessori prodotti con canapa filata a mano, sono alcune delle creazioni che verranno esposte. Le opere dei 29 designer selezionati saranno vendibili al pubblico.

 

I designer selezionati
Acquacalda | Alessandra Ragusa | Anita Libera Savina Donna Bianco | Arkimera | Aurelia Laurenti | Carlos Pambianchi | Chiara Valentini | Design in Gabbia – Raffaella Brunzin | Doke Design | Emanuele Busato | Esercizidistile | Fabio Botta | Gaetano Di Gregorio | Giovanna Andreis | Giulia Ciuoli | Giulia Meloncelli | James Ennis + Clochard Xavier – Juxtapose | Lanzavecchia+Wai | M.a.d.e | Mariavera Chiari | Nicolas Cheng | Nicoletta Di Gaetano | Rudy Davi | Sara Boschello | Silke De Vivo | Svetlana Kuliskova | Terrami | TheGreenThea | VicoloPagliaCorta

 

OpenDesignItalia Off
Nelle settimane dall’11 al 20 di novembre, Bologna sarà protagonista di iniziative culturali, conferenze, workshop e visite guidate alle aziende per sensibilizzare e coinvolgere la città sul tema del design autoprodotto e di piccola serie. OpenDesignItalia Off coinvolgerà gli studi di progettazione locali, le gallerie d’arte e negozi di Bologna, affinché la città di diventi parte attiva della manifestazione rafforzando il legame tra cittadini e territorio.
Tra gli eventi off, il Workshop Autocostruzione (12 novembre, Galleria Acquaderni di Bologna, via Rizzoli 36): Antonio Cos, il designer di Strasburgo, tra i primi a fondare un marchio di autoproduzione, lavorerà con due classi di studenti del Liceo Artistico di Bologna sul tema “Autoprocostruzione”. Con l’importante ausilio tecnico, di consulenza e fornitura da parte delle falegnamerie Bellaria e Zini di Bologna, Cos indagherà insieme agli alunni una nuova modalità del fare, più espressiva e fondata su artigianato e recupero di tecniche e materiali. Tra gli intenti del laboratorio c’è la riscoperta del forte legame tra designer e artigiano.
Poi la Mostra Design 20.0 Per Consum-Attori a cura di garagedesign, dal 15 al 19 novembre presso l’Urban Center di Bologna, Piazza Nettuno 3. Cos’è garagedesign e come funziona: se qualcuno ha uno buona idea, la può spedire a questa nuova realtà italiana e farsi aiutare nello sviluppo e ingegnerizzazione. Il prodotto sarà realizzato solo se ordinato in un minimo di esemplari attraverso il sito di garagedesign. In questo modo il consumatore diventa “consumAttore” perché con l’acquisto del prodotto entra nel processo di produzione evitando gli sprechi tipici del mercato “push”. Garage design è un “enabler”, ossia intermediario ed editore sfruttando le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie.

 

OpenDesignItalia è un evento ideato dall’architetto Elena Santi e organizzato dall’Associazione culturale Design Aperto, fondata per esplorare e far conoscere una nuova maniera di fare e pensare il design. OpenDesignItalia è organizzato in collaborazione con Iceberg, Settore Cultura del Comune di Bologna e Giovani d’Arte, Settore Cultura del Comune di Modena, con il patrocinio del CNA, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa.

 

Per ulteriori informazioni
Tel. 389 9430877
E-mail: info@opendesignitalia.net
www.opendesignitalia.net

 

Nell’immagine di apertura, designer Mariavera Chiari: u colori e i suoi abbinamenti enfatizzano le diverse forme fantasiose della ceramica

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico