Design sostenibile, al via il concorso per la progettazione di arredi e attrezzature modulari per l’Africa

La creatività a servizio della solidarietà: si chiama Bring the good modular design into African nursery schools il concorso internazionale che coniuga design e solidarietà. Indetto dalla Mangini Spa di Putignano (Bari), tra le realtà leader nel settore delle partizioni mobili interne, in collaborazione con l’associazione S.ol.co. (Solidarietà Oltre Confine), Onlus che promuove progetti di cooperazione e solidarietà a favore di popolazioni di paesi in via di sviluppo, il concorso è finalizzato alla progettazione di elementi di design (arredi e attrezzature modulari) per gli asili di Ingorè, in Guinea Bissau, uno dei paesi del quarto mondo sulla costa occidentale dell’Africa.

 

Obiettivo del concorso è di stimolare idee funzionali, sostenibili e originali per rendere le scuole materne di Ingorè più accoglienti e confortevoli, e in particolare:
– minimizzare l’impatto ambientale legato alla produzione, all’uso e allo smaltimento del prodotto alla fine del suo ciclo vitale;
– promuovere l’educazione in aree svantaggiate;
– stimolare i giovani alla creatività;
– sensibilizzare ai temi dello sviluppo sociale condiviso: interscambiare risorse naturali, culturali, imprenditoriali, tecnologiche per creare i fabbisogni e le risorse primarie per la crescita;
– offrire una possibilità di crescita culturale e sociale alle popolazioni più giovani della Guinea Bissau.

 

Il tema su cui si richiede di proporre delle soluzioni progettuali riguarda la creazione di arredi e attrezzature modulari per le scuole materne della Guinea Bissau. Oggetti utili creati con almeno il 50% delle materie prime utilizzate nelle lavorazioni della Mangini Spa (si veda l’allegato nel bando di concorso), e il resto con materiali riciclati o di scarto o materie prime rinnovabili.

 

Scarica il bando del concorso

 

La partecipazione al concorso è gratuita e rivolta ai giovani creativi (tra i 18 e i 35 anni) anche organizzati in gruppo.
I partecipanti potranno presentare la propria candidatura entro il prossimo 23 dicembre.

 

In palio per il primo classificato, un premio 2.000 euro e la realizzazione, da parte della Mangini in collaborazione con S.ol.co., di almeno dieci manufatti del progetto vincitore, che verranno inviati nelle strutture scolastiche delle comunità di Ingorè.
La commissione giudicatrice sarà composta da rappresentanti della direzione, delle istituzioni e dell’associazione S.ol.co., docenti universitari, professionisti di bioarchitettura ed eco designer. La cerimonia di premiazione, durante la quale saranno esposti tutti i progetti partecipanti, avverrà a febbraio 2012.

 

Il concorso – spiega Gianni Mangini, presidente della Mangini Spa –  ci è sembrato l’occasione giusta per rivolgere la nostra attenzione ai bambini del quarto mondo, per i quali è estremamente difficile anche soddisfare i bisogni primari. Il nostro è un piccolo contributo per rendere più confortevoli e funzionali gli ambienti scolastici in cui questi bambini avvieranno il proprio sviluppo relazionale, cognitivo e motorio. Siamo lieti quindi di promuovere questa iniziativa in cui il design sposa una causa sociale e solidale coniugando funzionalità, innovazione tecnologica, creatività ed etica.

 

Per ulteriori informazioni
E-mail: sostenibile@mangini.it
www.thinkgreener.it  

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico