Design per piccoli creativi, il metodo Munari e il laboratorio tattile

Si sono tenuti nelle giornate del 22 e del 29 gennaio 2012 a Laminam Working Progress, Milano, i laboratori tattili che hanno coinvolto bambini divisi in due fasce d’età, dai 3 ai 5 anni e dai 6 ai 10. Per i bambini è stata un’occasione per  “ascoltare” con le mani, scoprire le diversità e conoscere il mondo che li circonda, esplorando i materiali e giocando con le texture.

 

Giocare, toccare, sentire, sperimentare. Piccoli creativi si allenano a diventare architetti, progettisti, inventori, ma anche cuochi, luminari della scienza, ballerini acrobatici o ammaestratori di belve feroci. Qualunque sia il futuro che li aspetta, Laminam ha pensato a loro. Per spronarli a far volare la fantasia e per aiutarli a sviluppare la creatività nascosta in ogni bambino e bambina, ha proposto ai più piccoli, nel suo showroom milanese, i laboratori tattili progettati secondo il metodo Munari.

 

“Le superfici sono tutte uguali?”, workshop per bambini dai 3 anni in su progettato e condotto da Cristina Bortolozzo, operatore certificato Master Metodo Bruno Munari®, ha preso spunto dalle “texture” – uno dei più famosi laboratori ideati dal grande designer, artista e pedagogo.
Quello che oggi è conosciuto come il “metodo Bruno Munari” è un percorso di scoperta basato sul “fare arte” nel senso di techné, termine con cui nell’antica Grecia si indicava “fare con perizia”, e nel senso di asobi, in giapponese “provare piacere nel gioco”. Un’esperienza che permette di intuire, verificare e comprendere molteplici soluzioni, sviluppando una visione ampia e trasversale e un pensiero progettuale. Liberi dal giudizio ci si avvicina a materiali, superfici e forme, si sperimentano le tecniche che diventano elemento fondante del “saper fare”, scoprendo competenze inaspettate e cogliendo l’aspetto metaforico della realtà attraverso il gioco, condizione base di tutte le attività creative.

 

Working Progress nasce dal desiderio di Laminam di contribuire alla promozione e alla diffusione della cultura del progetto, in ogni differente accezione e sfumatura, coinvolgendo tutte le persone che ne sono, a diverso titolo, protagoniste: dai progettisti agli artisti, dagli studenti agli appassionati, per arrivare fino ai bambini, che saranno i creativi di domani.
Con una serie di iniziative sempre diverse – installazioni temporanee, mostre d’arte, di architettura e di fotografia, laboratori, incontri, attività ed eventi, occasioni di riflessione e di aggiornamento – Working Progress parte dal materiale, sintesi di leggerezza e precisione, per suggerire stimoli e punti di vista differenti e trasformare lo showroom Laminam in un luogo vivo di cultura e formazione, uno spazio aperto in continua evoluzione.

 

Per ulteriori informazioni
www.laminam.it

 

Nell’immagine di apertura, uno dei momenti del laboratorio tattile “Le superfici sono tutte uguali?” tenutosi presso lo showroom Laminam

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico