Design italiano, a Lissone tre generazioni a confronto

Al via il secondo appuntamento di Matrioska Design, ciclo di conferenze abbinato al Premio internazionale Lissone Design – Street Furniture. Dopo l’incontro dello scorso 17 novembre con i compassi d’oro Denis Santachiara e Giulio Iacchetti, protagonisti della conferenza di giovedì 19 gennaio saranno il maestro Andrea Branzi, l’architetto e compositore Lorenzo Palmeri e un designer under 30, che sarà presentato in occasione della conferenza: un confronto tra tre generazioni del design italiano.

 

La conferenza si terrà al Museo d’arte contemporanea di Lissone, che fino al 12 febbraio ospita la mostra dedicata ai 165 progetti che hanno partecipato al Premio Lissone Design – Street Furniture promosso dal Museo stesso e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Lissone, in collaborazione con Progetto Lissone e Fondazione Colore Brianza Osservatorio Colore Interni.
Il ciclo di conferenze Matrioska Design vuole essere un’occasione per conoscere i maestri che hanno fatto scuola, i progettisti della contemporaneità e i giovani designer del prossimo futuro” spiega Luca Molinari, curatore scientifico di questa edizione del Premio Lissone Design che modera l’incontro.
L’attenzione verso il design e le sue innumerevoli potenziali sinergie con il tessuto commerciale e produttivo del territorio è tra gli obiettivi primari perseguiti dalla nostra Amministrazione a livello artistico-culturale. Che tali incontri possano essere, oltre che un prezioso momento di confronto e di scambio con le grandi personalità del design italiano,  uno stimolo ulteriore ad apportare giovane e nuova linfa creativa alla nostra città”, sottolinea l’Assessore alla Cultura, Identità e Tradizioni locali della Comune di Lissone Daniela Ronchi.

 

L’ultimo appuntamento del ciclo Matrioska Design si terrà giovedì 26 gennaio 2012 con altri due grandi della progettazione: Aldo Cibic e Paolo Ulian.

 

Andrea Branzi, architetto e designer, nasce a Firenze nel 1938 dove si è laureato nel 1966; vive e lavora a  Milano dal 1973. Dal 1964 al 1974 ha fatto parte del gruppo Archizoom Associati, primo gruppo di avanguardia noto in campo internazionale, i cui progetti sono oggi conservati presso il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma; la sua tesi di laurea e numerosi progetti sono conservati presso il Centro Georges Pompidou di Parigi. Co-fondatore di Domus Academy, prima scuola internazionale post-laurea di design. Autore di numerosi libri sulla storia e la teoria del design, ha curato numerose mostre di questo settore in Italia e all’estero. Nel 1987 ha ricevuto il Compasso d’Oro alla carriera. È Professore Ordinario e Presidente del Corso di Laurea alla Facoltà di Interni e Design al Politecnico di Milano.

 

Lorenzo Palmeri, architetto, si laurea presso il Politecnico di Milano. Si occupa di progettazione ed è attivo nei campi del design, dell’architettura, dell’insegnamento, della composizione e produzione musicale. Partecipa a numerose mostre di design collettive e personali. Tra queste tutte le edizioni di Vindesign; il Festival della Creatività di Firenze; Il segno dei designer, alla Triennale di Milano; Quali cose siamo, terza interpretazione del Triennale Design Museum, a cura di Alessandro Mendini. Tra i suoi clienti: la discoteca Le Cinema di Milano, Fiera di Milano, Gaslini 3G, Morandotti, Guzzini, Invicta. In campo musicale compone colonne sonore per cinema e teatro, ambientazioni per eventi e attività di ricerca sulla forma canzone.

 

SCHEDA EVENTO
Matrioska Design
Tre generazioni del design italiano a confronto
Andrea Branzi, Lorenzo Palmeri e un designer under 30 da scoprire

 

Luogo
Museo d’Arte Contemporanea di Lissone
viale Padania, 6
20851 Lissone, Monza Brianza

 

Data
giovedì 19 gennaio 2012

 

Orario
ore 21.00

 

Nell’immagine di apertura, vista del Museo d’arte contemporanea di Lissone

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico