Design for living, premio Compasso d’Oro 2011: a Marco Piva la menzione d’onore

Vitrum The Glass Collection, per una tecnologia ‘user friendly’ atta a migliorare la qualità della vita, la sicurezza e il risparmio energetico ma che allo stesso tempo semplifichi la progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’utilizzo della tecnologia stessa. La domotica ha un ruolo sempre più importante negli ambienti antropizzati: rende ‘intelligenti’ apparecchiature, impianti e sistemi per una gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici” (Marco Piva).

 

Vitrum, la nuova generazione di prodotti per il controllo della casa, collezione ideata da Alberto Vuan, disegnata da Marco Piva e prodotta da Think Simple SpA, ha vinto la menzione d’onore alla XXII edizione del premio Compasso d’Oro ADI nella categoria “Design for Living”.

 

Vetro e luce sono gli elementi da cui è nata, nel 2008,  Vitrum – Home Control, la nuova generazione d’interruttori, dove design, tecnologia, ergonomia e sostenibilità trovano un equilibrio prima d’ora mai raggiunto.
Dall’eleganza e trasparenza del vetro è nato un interruttore unico per la bellezza delle sue forme. E al centro di esso è scolpito un cerchio luminoso ‘touch-screen’ che permette di regolare luci, allarmi, condizionatori, serrande e videocitofoni. Al suo interno invece è custodita una tecnologia wireless che rivoluziona installazione e uso del primo interruttore wireless in vetro.
La progettazione di Vitrum, The Glass Collection, ha posto particolare attenzione all’efficienza energetica e all’utilizzo di un materiale, il vetro, totalmente riciclabile.

 

La premiazione del Compasso d’Oro 2011 per i migliori prodotti realizzati nel triennio 2008-2011 si è tenuta lo scorso 12 luglio al Macro di Roma, nella sede della Pelanda al Testaccio: sono stati assegnati 19 Compasso d’Oro, 77 menzioni d’onore, 6 premi alla carriera, 3 premi a figure del design internazionale e un premio speciale.

 

La Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro è stata costituita a Milano nel novembre 2001 (con il nome di Fondazione ADI per il design italiano) per iniziativa di ADI Associazione per il Disegno Industriale. Nell’aprile 2002 ha ottenuto il riconoscimento giuridico nazionale. La missione statutaria e le sue risorse umane e finanziarie sono destinate alla tutela e alla divulgazione della cultura del design. Ma anche alla promozione della sua eredità storica e delle sue prospettive future, con un impegno particolare a garantire un design sostenibile, rispettoso dell’etica della qualità verso gli individui, la società civile e l’ambiente.
Il Compasso d’Oro, fondato nel 1954 e giunto nel 2011 alla sua XXII edizione, rappresenta da oltre cinquanta anni il massimo riconoscimento al merito del progetto, del prodotto e della ricerca. Con un’iniziativa che non ha precedenti nell’ambito del design internazionale, il ministero dei Beni Culturali, Soprintendenza Regionale per la Lombardia, con Decreto del 22 aprile 2004, ha dichiarato la Collezione storica del Premio Compasso d’Oro ADI “di eccezionale interesse artistico e storico” inserendola nel patrimonio nazionale.

 

 

Nell’immagine, Vitrum, The Glass Collection, disegnata da Marco Piva, menzione d’onore alla XXII edizione del premio Compasso d’Oro ADI

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico