Design for all e fruizione del patrimonio culturale, al via il concorso internazionale

Si terrà il prossimo sabato 31 marzo 2012, al Salone del Restauro di Ferrara, la presentazione ufficiale di CHIDEC – Cultural Heritage Inclusive Design Contest, il concorso internazionale di design sul progetto di interfacce accessibili per la fruizione del patrimonio culturale. Ente banditore: Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara, coordinamento scientifico: Giuseppe Mincolelli e Marcello Balzani.

 

Il concorso CHIDEC, presentato in esclusiva al Salone del Restauro di Ferrara 2012, si propone di premiare e segnalare i progetti, realizzati o concettuali, concepiti per allargare la base di utenza, eliminando barriere e limiti di accesso al patrimonio culturale, attraverso una concezione innovativa o migliorativa dell’interfaccia che rende fruibile il patrimonio stesso. Per interfaccia al patrimonio culturale si intende un sistema di forme, manufatti e supporti informativi capace di permettere, agevolare, migliorare, semplificare, amplificare l’esperienza di fruizione di un evento o di un bene culturale.
Oggetto della competizione è la progettazione di interfacce accessibili per il patrimonio culturale e la consegna dei premi e dei riconoscimenti ai progetti selezionati avverrà durante l’edizione 2013 del Salone del Restauro, con una mostra/evento che illustrerà i risultati, le finalità e le peculiarità dei progetti ammessi.
Il patrimonio culturale costituisce il profondo codice genetico dell’identità di un popolo. Conservare, ricordare e condividere la cultura rende consapevoli della propria identità e al contempo mette in condizione di essere capiti e di capire culture diverse. È per tale ragione che il bene culturale non può escludere nessuno dalla sua fruizione, perché non si può privare nessuno del diritto alla propria identità. Sono questi i principi alla base della filosofia progettuale del Design for all, i cui promotori da anni si occupano di progetto di ambienti, attrezzature servizi fruibili, in condizione di autonomia, da parte di persone con esigenze e abilità diversificate.

 

Le categorie entro le quali è possibile concorrere per il CHIDEC sono:
a) Environment Design, progetti relativi a spazi o ambienti destinati a contenere, ospitare o esibire contenuti culturali.
b) Visual Design, relativi alla comunicazione visiva, alla divulgazione di eventi o contenuti culturali.
c) Interaction Design, ovvero progettazione di dispositivi di interfaccia fisici, digitali o ibridi.

 

Caratteristica fondamentale per la selezione e valutazione dei progetti, comune a tutte le categorie, è la possibilità concreta del progetto di aumentare le possibilità di accesso al patrimonio culturale, includendo un bacino di utenza il più vasto possibile. Il concorso è aperto ad architetti, ingegneri, designers e progettisti, ma anche studenti universitari afferenti le aree di Architettura, Ingegneria, Design.

 

Scarica il flyer con il programma del convegno

 

SCHEDA EVENTO 
Presentazione del concorso
CHIDEC – Cultural Heritage Inclusive Design Contest

 

Luogo
Salone del Restauro di Ferrara
Ferrara Fiere
Padiglione 5, Sala Ermitage

 

Data
sabato 31 marzo 2012

 

Orario
ore 9.30

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico