Design ecosostenibile. L’innovazione di Office + Retrofit by Manerba

Le nuove esigenze eco-sostenibili dei committenti pubblici sono supportate dalle direttive del Green Public Procurement (PAN GPP), il piano d’azione nazionale per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della Pubblica Amministrazione. In tale ambito si definiscono le categorie di prodotto/servizi prioritari utilizzati dalla Pubblica Amministrazione dove concentrare una strategia atta a dare impulso ad obiettivi per ridurre l’impatto ambientale. In particolare, nel paragrafo 4.3 “Analisi e riduzione dei fabbisogni” si fa specifica menzione ai seguenti principi: necessità di evitare la sostituzione di arredi per soli fini estetici; cercare soluzioni per il riuso in altri uffici pubblici; favorire l’allungamento della vita media del mobile (riparazione e sostituzione di pezzi usurati).

 

Manerba, che da oltre quarant’anni progetta soluzioni innovative per l’ambiente ufficio, risponde perfettamente a queste nuove esigenze ecosostenibili allineandosi alle direttive del Green Public Procurement. Ogni livello aziendale è coinvolto in progetti mirati a ridurre l’impatto delle proprie attività sull’ambiente grazie alla divisione Ricerca & Sviluppo che seleziona e adotta tecniche, tecnologie, materiali  e  processi produttivi a basso impatto ambientale. Grande attenzione è posta all’impiego di materie prime eco-compatibili e riciclabili (vetro e alluminio, legnami provenienti da foreste sostenibili FSC, agglomerati lignei di classe E1 a basso rilascio di formaldeide/COV, marmo e materiali naturali); nel perfezionamento delle logiche di riconfigurabilità degli arredi; nella progettazione orientata alla riduzione dei componenti e delle materie prime impiegate attraverso l’adozione di forme minimali degli oggetti.
Dalla divisione Ricerca & Sviluppo derivano attività di formazione su temi specifici di sostenibilità, parte integrante della cultura e dell’offerta di Manerba al mercato.
Tale sensibilità nei confronti dei bisogni del mercato e della Pubblica Amministrazione ha portato l’Azienda a distinguersi quale interlocutore/partner affidabile e attento nell’assicurare le migliori soluzioni per ripensare i luoghi di lavoro secondo le nuove tematiche ecosostenibili.
Una coincidenza d’intenti che dimostra ancora una volta la profonda sensibilità di Manerba, capace di recuperare le risorse attraverso processi di innovazione rivolti alla qualità della vita sul lavoro e a tematiche di respiro sociale.

 

Perfetta testimonianza di questo approccio è “Office + Retrofit” (O+R). Lanciato a ottobre 2010, in collaborazione con il MAin (progetto Mantova Innocenter per la sperimentazione di nuove modalità e nuovi servizi a supporto dei processi di innovazione delle imprese mantovane) e con l’Unità di ricerca Advanced Design Dipartimento INDACO del Politecnico di Milano, coordinata dal prof. Flaviano Celaschi, O+R è un progetto sperimentale ambizioso e innovativo rivolto allo sviluppo della cultura per l’evoluzione dei luoghi di lavoro che coinvolge designer, architetti, operatori della cultura, dell’arte e dell’innovazione invitati a immaginare per gli arredi a magazzino una “seconda vita”, in chiave ecosostenibile.
Presso la sede dell’Azienda, insieme a Studio Sovrappensiero, è stato avviato lo scorso ottobre il Laboratorio O+R di disassembling e retrofit che ha visto la sperimentazione sui primi oggetti utilizzando residui delle produzioni da ufficio e collezioni fuori gamma Manerba. Tra gli arredi realizzati: un ampio tavolo da lavoro e per riunioni informali, un’originale panca con quattro sedute e una cassettiera “green”. Tali oggetti sono appena stati presentati in un originale catalogo con cartoline e in un listino con prezzi di vendita.
“Office + Retrofit” propone innovative modalità per contenere gli investimenti economici legati allo smaltimento e immagazzinamento di prodotti usati o, più in generale, al rinnovamento degli spazi di lavoro. È un progetto contemporaneo che vede la sinergia tra tre soggetti: il committente che deve essere illuminato e che ha necessità di poter contare sul miglior rapporto costi benefici; l’impresa produttrice e allestitrice che deve avere prodotti di punta e capacità di sperimentazione e adattamento al cliente ed infine il progettista architettonico che deve sapere interpretare i bisogni, utilizzando al meglio i prodotti e le tecnologie offerte dal produttore configurando una scelta di sintesi nella quale la sua personalità è il collante.

 

 

Informazioni
www.officeretrofit.com

 

Nell’immagine di apertura, progetto “Office + Retrofit”: da sinistra, fioriera derivata da cassettiere obsolete, listelli in legno e ruote industriali; panca da attesa con sedute imbottite e struttura in legno realizzata ad hoc

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico