Design e architettura, il nuovo showroom Globo Downtown

Durante il Salone del Mobile 2012, nella centralissima Corso Monforte è stato inaugurato, con un progetto di Giulio Iacchetti, il nuovo showroom Globo.

 

Se lo showroom ha la funzione primaria di confermare l’identità del brand, quello di Globo che è stato inaugurato il 17 aprile scorso vuole comunicare ai visitatori innanzitutto la vocazione a innovare, a rinnovarsi sull’onda delle idee e dei progetti dell’azienda, resi così accessibili a tutti.
Globo arriva a Milano e stabilisce il suo quartiere generale nel cuore della città all’interno del prestigioso Palazzo Rasini; qui, in quel Corso Monforte che è ormai divenuto l’arteria più rinomata dedicata al design grazie alla presenza degli showroom più prestigiosi, Globo vuole esprimere il meglio del suo progetto italiano.
E lo ha fatto in occasione dell’ultima edizione del Salone del Mobile 2012 con un allestimento firmato da Giulio Iacchetti con Vittorio Venezia.

 

Al piano terra, Globo Downtown, che dà il titolo all’evento generale di Globo, trae ispirazione dal concetto di mostra d’arte dove il contenitore assume un carattere neutro per lasciare parlare il contenuto: i più importanti prodotti Globo, come protagonisti assoluti dello spazio, si mostrano come nessuno li ha mai visti, candide e morbide sculture posate su austeri basamenti, narrano un’imprevedibile storia di design, arte e fascinazione per il prodotto industriale.

Al piano di sotto, caratterizzato da volte in mattoni a vista, Globo Downtown evoca una fantastica e complessa composizione scultorea, metafora della moderna metropoli, architetture impreviste ed imprevedibili.

I suoni della città e le immagini di film che raccontano classiche scene di overview delle città del mondo” spiega Giulio Iacchetti, “completano e concorrono a creare un’atmosfera magica di uno spazio tutto da scoprire”. Tra gli oggetti in mostra creazioni di Giulio Iacchetti, Luca Nichetto e Creative lab +.

 

Con le sue vetrine, a pochi passi da Piazza San Babila, il nuovo showroom si offre come contenitore multifunzionale in cui vivere e scoprire l’esperienza Globo. Lo spazio nasce come showroom, ma anche come location per eventi e mostre temporanee, come punto di incontro e formazione per tavole rotonde e approfondimenti seminariali e come luogo di consulenza tecnico-progettuale, concepito per instaurare un dialogo diretto con gli architetti e designer e più in generale con il pubblico di addetti ai lavori che da tutto il mondo guarda in questa direzione per aggiornarsi sulle ultime novità e indovinare le tendenze future.

 

Palazzo Rasini, di proprietà di principi e nobili fino al bombardamento avvenuto durante la seconda guerra mondiale, è stato ristrutturato nei primi anni del 1970. In quell’occasione sono stati ritrovati soffitti a cassettoni di epoca seicentesca, stucchi del Settecento e un vano di forma ovoidale in mattoni destinato, nel Settecento, a raccogliere la neve nel periodo invernale. Le colonnine di granito all’interno del cortile sono da attribuire al periodo in cui l’immobile era parte della Chiesa di San Babila. I pilastri quadrati, in ceppo, facevano parte delle scuderie. Anticamente l’ingresso principale del palazzo era in vicolo Rasini. 

 

 

Nell’immagine di apertura, vista interna dello showroom Globo Downtown con l’allestimento di Giulio Iachetti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico