Design, architettura, spazio urbano. A Ferrara la lectio magistralis di Andrea Branzi

L’Architettura non è l’arte del costruire. L’architettura è una disciplina molto complessa che interpreta la storia, le tecnologie e i cambiamenti della società” (Andrea Branzi).
Si terrà il prossimo giovedì 15 marzo presso la Facoltà di Architettura di Ferrara la lectio magistralis dell’architetto e designer Andrea Branzi dal titolo Oggetti e territori. La lectio, dopo gli incontri con Massimiliano Fuksas, Francisco Mangado, Max Dudler, Snøhetta, Massimo Iosa Ghini e Guillermo Vázquez Consuegra si tiene nell’ambito delle attività di celebrazione del ventennale della fondazione della Facoltà di Architettura di Ferrara: “XfafX – To design today” è il titolo del programma annuale delle celebrazioni, patrocinate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal CNAPPC, da ADI e da altri numerosi enti e istituzioni, articolato in conferenze di architetti e designer internazionali, eventi espostivi e workshop.

 

Scarica il flyer del convegno

 

Con il 2011 la Facoltà compie il suo ventesimo anno di attività e, attraverso la celebrazione di questo anniversario, vuole dare testimonianza di vitalità e affermare un ruolo centrale e propositivo all’interno delle istituzioni accademiche del Paese, con un progetto culturale di respiro internazionale articolato in conferenze, convegni, workshop e mostre. L’acronimo scelto per tale manifestazione è XfafX, in evoluzione di Xfaf che siglò il Decennale di fondazione della Facoltà svolto nel 2003.
Il format è quello di un festival che comprende una serie consistente e diversificata di eventi culturali organizzati, con cadenza mensile, da maggio 2011 a giugno 2012. To design today è il titolo del festival che si svolgerà negli spazi storici di Palazzo Tassoni Estense, sede di rappresentanza della Facoltà. L’obiettivo sotteso al progetto culturale è quello di avvicinare e far dialogare le istituzioni accademiche con il mondo produttivo e con le componenti creative dell’architettura, del design, dell’arte e della comunicazione. Valorizzando i suoi punti di forza, la Facoltà di Architettura di Ferrara, attraverso il progetto XfafX, intende aprirsi all’esterno, ancor più di quanto abbia fatto fino ad ora, e vuole promuovere collaborazioni e progetti con altre istituzioni culturali, con committenze pubbliche e private, associazioni di categoria, organizzazioni di produzione.

 

Programma
16.45 | Registrazione invitati
17.00 | Introduzione di Giuseppe Mincolelli, Facoltà di Architettura di Ferrara, Architetto
17.15 | Presentazione critica di Alessandro Deserti, Politecnico di Milano, Architetto
17.30 | Lectio magistralis, Oggetti e territori, Andrea Branzi

 

Andrea Branzi, Architetto e Designer (Firenze, 1938), è una delle figure più carismatiche del panorama culturale internazionale. Fino dalla laurea (1966) ha fatto parte del movimento di avanguardia dell’“architettura radicale” e i suoi progetti sono oggi conservati presso il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, al Centro Georges Pompidou di Parigi e al FRAC di Orléans. Nel 1974 si trasferisce a Milano dove, tra il 1975 e il 1982, fa parte della CDM (Consulenti Design Milano), firmando nel 1975 il progetto dell’immagine coordinata per l’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma. Nel 1982 apre il proprio studio, occupandosi di architettura, urbanistica, interior design e industrial design. Si interessa di design industriale e sperimentale, architettura, progettazione urbana, didattica e promozione culturale. È autore di molti libri su storia e teoria del Design pubblicati in vari paesi; negli ultimi anni importanti monografie sono state dedicate al suo lavoro. Nell’ambito dell’industrial design, Branzi ha collaborato tra gli altri con Acerbis, Alessi, Artemide, Cassina, Interflex, Lapis, Pioneer, Twergi by Alessi, Unitalia, Up & Up, Zanotta; tra i brand esteri, Murai e le ditte tedesche Vorwerk e Dornbracht. Andrea Branzi alterna l’intensa attività progettuale a quella teorica e didattica. È collaboratore e consulente di numerose riviste – è stato direttore della rivista “Modo” dal 1982 al 1984 – autore di libri, lecturer, curatore di mostre. Tra i fondatori di Domus Academy (prima scuola post-universitaria di design) nel 1982, Branzi è stato direttore culturale, vice-presidente e coordinatore dell’Istituto. Ha ricoperto fino al 2009 il ruolo di Professore Ordinario e Presidente del Corso di Studi in Design degli Interni nella Facoltà di Design del Politecnico di Milano. È membro del Consiglio Nazionale del Design del Ministero della Cultura. È stato Curatore Scientifico del nuovo Design Museum della Triennale di Milano organizzando le due prime esposizioni tematiche. Il suo lavoro è stato oggetto di numerosi premi e riconoscimenti. È stato consulente responsabile del primo Centro Design e Servizi per un’industria di materie prime (Montefibre) dal 1974 al 1979, vincendo con le ricerche di Design Primario il primo dei tre Compassi d’Oro, di cui uno alla carriera. Nel 2008 ha ricevuto la Laurea Honoris Causa in Design conferita dall’Università della Sapienza di Roma e nello stesso anno è stato nominato Membro Onorario del Royal Design for Industry di Londra. Ha tenuto conferenze in Francia, Belgio, Olanda, Germania, Inghilterra, Svizzera, Spagna, Portogallo, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Giappone, Corea, Hong Kong, Cina, Singapore, Thailandia.

 

 

SCHEDA EVENTO
Lectio magistralis

 

Andrea Branzi
Oggetti e territori

 

Luogo
Palazzo Tassoni Estense
Salone d’Onore
Via della Ghiara 36, Ferrara

 

Data
giovedì 15 marzo 2012

 

Orario
ore 17.00

 

Iscrizione alla Lectio magistralis (fino a esaurimento posti)
E-mail: relazioniesternefaf@unife.it 

 

Per ulteriori informazioni
www.xfafx.it
www.unife.it/facolta/architettura
www.materialdesign.it

 

Nell’immagine di apertura, Andrea Branzi, Toyo Ito, Concorso per il nuovo Forum per la Musica, Danza e Cultura Visuale di Gent, Belgio, 2006. Immagine © Studio Ueda

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico