Design, 50 anni di Salone del Mobile in un’installazione

Cinque case in legno esternamente laminate in rosso, colore simbolo dei Saloni, accanto a cinque auto icona nella più esclusiva strada dello shopping internazionale, sono protagoniste della mostra “MonteNapoleone Design Experience by Citroën. Auto-Mobili”, nata dalla collaborazione tra l’Associazione della Via MonteNapoleone, Citroën e Cosmit.

 

L’interno di ciascuna casa riproduce una zona living con un’atmosfera fatta di arredi, oggetti, colori e dettagli che rappresentano, per decennio, i cinquant’anni di Salone del Mobile. Nei cinque ambienti è posizionato un televisore che manda in onda le immagini che sintetizzano le musiche e le immagini di cronaca di ciascuna epoca. Abbinata a ogni casa un’auto di alta gamma che ha fatto storia, dalla DS alla XM fino alla Citroën DS5, la più recente creazione della linea DS.
Auto e mobili, due oggetti del desiderio e simbolo di un modo di essere e di vivere, di stile e di carattere. È questo l’obiettivo della mostra ovvero raccontare alcuni sogni e alcuni ricordi che ciascuno di noi può avere, senza pretese autoriali o velleità storicistiche, semplicemente facendo emergere le emozioni e le passioni. Vorremmo che i tantissimi che si troveranno nella Via MonteNapoleone nella settimana dei Saloni guardassero a questa installazione come all’istantanea di un album privato di ricordi – racconta Carlo Guglielmi presidente di Cosmit. Le aziende che in questi cinquant’anni hanno fatto la storia del Salone del Mobile e la storia del design sono protagoniste di molti dei salotti di ciascuno di noi, quei salotti in cui negli anni Sessanta la famiglia si riuniva la domenica per il pranzo o negli anni Ottanta ospitava gruppi di amici per vedere i mondiali di calcio”.

 

Il progetto firmato dall’architetto Piero Russi, in collaborazione con l’architetto Carolina Nisivoccia che ha curato la ricerca degli interni, racconta il salotto pop degli anni Sessanta quando appare la plastica, i divani diventano componibili, le forme si ammorbidiscono e la disposizione dello spazio diventa libero; è l’epoca dei pois e delle righe.
Nella sala dei Settanta le linee invece si semplificano, continua il percorso sulla ricerca della funzionalità, i colori sono accesi e in contrasto dal rosso al marrone, appaiono le prime lampade a braccio basculanti e gli spazi diventano più rigidi nella loro composizione.
Negli Ottanta è protagonista il disegno, la ricerca dell’eleganza e della bellezza anche a discapito della funzionalità e a vantaggio delle forme per enfatizzare l’edonismo.
Nei Novanta il minimalismo impera e protagonista è il tavolo con le sue essenze e materiali fino ad arrivare al 2000 con la ripresa dello spazio aperto destrutturato con oggetti multifunzione firmati da grandi progettisti.

 

Il progetto MonteNapoleone Design Experience by Citroën avviato già nel 2011 è fortemente voluto e reso possibile dalla Associazione della Via MonteNapoleone che riunisce sessanta brand del lusso.
Creare un evento che aiutasse a ripercorrere gli anni che hanno segnato la storia del design, che permettesse ai nostri visitatori di riviverli attraverso un’esperienza sensoriale, nella consapevolezza che bisogna guardare al futuro, forti della propria tradizione: è questo che abbiamo voluto realizzare anche quest’anno con la MonteNapoleone Design Experience by Citroën – afferma Guglielmo Miani, presidente dell’Associazione della Via MonteNapoleone. – La manifestazione è il naturale risultato di un percorso intrapreso ormai da tempo dall’Associazione della Via MonteNapoleone che intende valorizzare la Via non solo in quanto luogo di eccellenze mondiali del lusso, ma soprattutto come fulcro di creatività, cultura e costume per Milano. Auto-Mobili rappresenta il progetto più importante della MonteNapoleone Design Experience by Citroën, all’interno della quale i Brand della Via trovano lo spazio di esprimersi attraverso eventi propri dal forte impatto creativo”.
La Mostra si completa in Piazzetta Croce Rossa, in omaggio al Monumento di Aldo Rossi a Sandro Pertini con un’installazione speciale e verso il quale sarà srotolato un tappeto “erboso” rosso su cui prende posto il concept car sportivo elettrico Citroën Survolt, per guardare al futuro.

 

Nell’immagine di apertura, render dell’installazione delle cinque case in legno lungo via MonteNapoleone, progetto dell’architetto Piero Russi con l’architetto Carolina Nisivoccia che ha curato la ricerca degli interni

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico