Davide Marazzi progetta un’innovativa casa in legno: le caratteristiche tecniche, estetiche e tecnologiche

Il 36enne architetto modenese, con studio a Parma, ha progettato una villa in legno in costruzione a Sestola (Appennino Modenese). Il progetto per la casa di vacanza immersa nella natura ai piedi del monte Cimone reinterpreta i caratteri tradizionali dell’architettura rurale dell’Appennino modenese, introducendo significativi elementi di innovazione tecnica, estetica e tecnologica.

 

Contraddistinta da una volumetria semplice, la casa è interamente realizzata in legno, mediante un sistema di pannelli prefabbricati stratificati costituiti da uno scheletro strutturale del tipo a telaio e da alcuni livelli complementari specializzati (strato isolante interno in lana di roccia, cappotto esterno in fibra di legno, intercapedine per il passaggio degli impianti, lastre in fibrogesso e cartongesso per la protezione al fuoco).

 

La scelta della prefabbricazione lignea deriva dall’obiettivo di coniugare ecosostenibilità, rapidità di esecuzione, controllo dei costi e prestazioni; il legno, come noto, oltre a essere un materiale rinnovabile e a basso impatto, ha eccellenti proprietà meccaniche e statiche, consente livelli di isolamento termico e acustico decisamente elevati e favorisce un ottimo livello di comfort interno. In più il sistema costruttivo prefabbricato, imponendo una definizione accuratissima di tutti gli elementi progettuali, consente una precisa definizione dei costi a monte.

 

La casa è collocata al centro di una radura in un bosco di querce; costruita su di un pendio, è disposta nella direzione Nord-Sud nel rispetto della giacitura del preesistente fabbricato rurale. Di conseguenza essa presenta un fronte più contenuto sul lato Ovest, mentre sul lato Est si apre il fronte principale caratterizzato da un ampio portico e da un sistema di aperture verticali alternate.
Al piano inferiore, con accesso diretto al portico stesso e al giardino esterno, è organizzata la zona giorno costituita da un ampio soggiorno, dalla cucina, da un bagno di servizio e da uno studio; sul retro, completamente interrati sono collocati l’autorimessa ed il locale tecnico. Al piano superiore e’ disposta la zona notte che si compone di due camere matrimoniali ed una singola oltre ai servizi.
Le ampie aperture verticali garantiscono una efficace illuminazione naturale di tutti gli ambienti, creando altresì piacevoli scorci sul paesaggio circostante.
L’edificio è in parte rivestito in lamiera di corten ed in parte intonacato; le aree esterne pavimentate sono finite con lastre di pietra locale, recuperate dalla demolizione del vecchio fabbricato. 
Ne deriva un’estetica certamente inedita, ma contraddistinta da un carattere naturale e da colori ben integrati con le cromie del paesaggio circostante. In particolare nel periodo autunnale la casa assumerà un carattere decisamente mimetico rispetto ai colori del bosco circostante.

 

Dal punto di vista impiantistico è previsto un sistema di riscaldamento a pannelli radianti a pavimento, alimentato da una pompa di calore acqua-aria; l’elevato coefficiente di sfasamento della struttura e le peculiarità del microclima locale non rendono necessario alcun sistema di raffrescamento estivo.

 

L’assorbimento elettrico della pompa di calore, così come i consumi legati agli usi sanitari e domestici, sono interamente coperti da un sistema fotovoltaico posto sul tetto. Il bilancio energetico della casa risulta pari a zero.

 

Il tempo di costruzione è stimato in cinque mesi netti secondo il seguente piano operativo:
– 45 giorni per demolizioni, scavi e fondazioni;
– 15 giorni per il montaggio della struttura prefabbricata;
– 30 giorni per la realizzazione del manto di copertura, dei rivestimenti esterni e la posa degli impianti;
– 15 giorni per la realizzazione di sottofondi e massetti;
– 15 giorni per la realizzazione dei cartongessi;
– 30 giorni per la realizzazione delle sistemazioni esterne e dei pavimenti interni.

 

Al fine di garantire il pieno rispetto del programma operativo e del budget previsto, è stato preventivamente sviluppato un progetto esecutivo estremamente dettagliato ed è stata condotta una minuziosa programmazione delle forniture.

 

di Arch. Davide Marazzi

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico