David M. Childs terrà la Lectio Magistralis di Cersaie 2010

Da un lato ci sono le “visioni”, quasi idee platoniche che ballano nelle menti degli architetti. Dall’altro ci sono i progetti concreti, realizzati o realizzabili. In mezzo ci sta l’architettura d’avanguardia, il lavoro di chi non ha paura di pensare in grande, ma sempre partendo dal fare, dal costruire, dai materiali e dalle loro peculiarità. Tra queste, l’americana Skidmore, Owings & Merril LLP (SOM) occupa sicuramente un ruolo di primo piano, con 75 anni di storia alle spalle e, in portafoglio alcuni tra i più grandiosi progetti di architettura realizzati sul suolo americano e non solo tra il tra il 20° e il 21° secolo.

 

A intervenire di fronte alla platea del Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno in programma a Bologna dal 28 settembre al 2 ottobre 2010, sarà David M. Childs, presidente emerito e tuttora designer di punta della SOM, con all’attivo progetti quali il Washington Mall, il quartier generale del National Geographic, il terminal del Dulles Airport a Washington, oltre a tutta una serie di progetti nella “grande mela” che vanno dal Worldwide Plaza al New York Mercantile Exchange, dal JFK International Arrival Building al quartier generale di JP Morgan e all’intero piano urbanistico del Riverside South. Fino ai progetti più recenti, che riguardano, tra le altre cose, la ricostruzione della parte centrale di Ground Zero e il rinnovamento della stazione ferroviaria ubicata nello storico ufficio postale di New York.

 

La Lectio Magistralis di Childs avrà luogo giovedì 30 settembre nell’ambito del ciclo di incontri “Costruire, Abitare, Pensare”, quando il presidente onorario di SOM illustrerà ai presenti gli elementi chiave della propria “visione” in architettura, di cui sono parte integrante l’innovazione, la qualità e il management, inteso proprio come capacità di mettere in pratica con successo le idee grandiose che costituiscono la linfa vitale dell’architettura moderna e sono da più di mezzo secolo carattere distintivo di SOM – Skidmore, Owings & Merril.

 

Premiato dall’American Istitute of Architects con il prestigioso Architecture Firm Award nel 1962 e, ancora, nel 1996, David M. Childs ha insegnato, negli ultimi anni, nelle migliori scuole di architettura del mondo. Autore di numerose pubblicazioni – tradotte in più lingue – Childs è anche stato invitato come relatore di punta a conferenze specializzate e alle più importanti fiere di settore nel campo dell’architettura e dei materiali da costruzione.

 

Nell’immagine, SOM, JFK Terminal 4, © Jeff Goldberg | Esto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico