Cybergardening the City, architettura commestibile per nuovi scenari metropolitani

Si terrà dal 6 al 16 luglio in Cascina Cuccagna la seconda edizione milanese del laboratorio Cybergardening the City, una summer school dell’Architectural Association a Milano organizzata da ecoLogicStudio e aperta a designer, architetti, urbanisti e makers. Nelle ultime quattro serate, il laboratorio si aprirà al pubblico dando vita ai Convivia, dibattiti aperti e multidisciplinari finalizzati a discutere localmente la pratica del cybergardening e la ricerca sperimentale dello studio londinese.

 

A causa dell’incremento sempre più veloce della popolazione mondiale e degli effetti del riscaldamento globale, che minacciano le colture di tutto il mondo, la riserva globale di cibo sta raggiungendo il minimo storico.
Metropoli come Milano si troveranno presto in una condizione di carenza, non dissimile da quella sperimentata in passato nei periodi di guerra o di assedio, quando il cibo e l’energia erano assenti o inaccessibili per la maggioranza della popolazione.
Il filosofo Matteo Pasquinelli afferma che in questi periodi storici l’arte culinaria ha dimostrato la capacità di ampliare gli orizzonti della commestibilità reinventando il paesaggio urbano come luogo potenzialmente produttivo; nei periodi di penuria l’arte di coltivare quello che Gilles Clement chiama il “terzo paesaggio” si è elevata ad arte gastro-politica di resistenza verso il nemico e di realizzazione di una nuova identità collettiva.
Insito in questa pratica è un atteggiamento radicale che va ben oltre la moda del momento in materia di agricoltura urbana o farmer markets: ha la capacità di reinventare la percezione di quelle ecologie interstiziali onnipresenti nelle nostre metropoli ma che esulano dalle categorizzazioni non facendo parte né della tecno-sfera urbana né delle aree agricole. Queste ecologie urbane esistono al di fuori del nostro controllo, strati invisibili o trascurati in cui la natura sfugge al controllo umano e prolifera.
Quest’anno l’Architectural Association a Milano terrà il laboratorio urbano Cybergardening the City alla Casina Cuccagna, e adotterà questo atteggiamento radicale per proporre scenari di resistenza gastro-politica contro le grandi multinazionali di distribuzione alimentare, il classismo del cibo biologico gourmet e la minaccia della carenza alimentare globale.

 

Obiettivo del laboratorio è principalmente l’analisi e l’implementazione di nuove pratiche di agricoltura urbana che verranno implementate tramite la mappatura, l’utilizzo e potenzialmente il re-innesto di materie prime biologiche presenti in ecologie interstiziali e che vivono indisturbate in qualsiasi contesto metropolitano.
Sulla base dei fenomeni globali che vedono a rischio le riserve alimentari metropolitane nei prossimi decenni, ecoLogicStudio sposta l’attenzione su quegli elementi biologici come batteri, alghe e insetti che sono naturalmente reperibili nell’ambiente urbano milanese e agilmente coltivabili dai singoli, proponendone una produzione/lavorazione fatta di pratiche digitali tecnologicamente avanzate.
Muovendosi in un territorio di confine tra bio-hacking, attivismo gastro-politico e il DIY, Cybergardening the City si propone come momento di apprendimento di metodi di progettazione avanzata di giardini sperimentali e di produzione di architetture commestibili elaborate digitalmente. Gli output di tutto questo diventano l’occasione di dibattito multidisciplinare e costruttivo in cui delineare e analizzare gli scenari produttivi che la pratica del cybergardening restituisce a livello urbano e sociale.

 

Marco Poletto e Claudia Pasquero di ecoLogicStudio saranno affiancati in questa operazione di tessitura culturale gastronomica urbana dai curatori e critici Luca Molinari e Simona Galateo e da molti altri soggetti locali come intellettuali, attivisti, agricoltori, filosofi, architetti e artisti che accenderanno un dibattito operativo e costruttivo nella splendida cornice agricola della Cascina Cuccagna.


Per ulteriori informazioni
cybergardens@ecologicstudio.com
visitingschool@aaschool.ac.uk
cybergardeningthecity.tumblr.com
cybergardens.wix.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico