CULTURE_NATURE green ethics – habitat – environment

CULTURE_NATURE green ethics – habitat – environment, a cura di Alessandra Coppa e Fortunato D’Amico, è l’importante evento collaterale che si svolge nell’ambito della 12. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia che si inaugura giovedì 26 agosto 2010.

 

Dal 27 agosto sino al 21 novembre lo Spazio Thetis all’Arsenale Novissimo, che si estende su oltre 15.000 mq tra ambienti interni e il parco, ospita oltre 50 tra architetti, artisti e università internazionali. Si tratta di un gruppo creativo molto eterogeneo che tramite idee, tecniche e processi differenti si pone come obiettivo espositivo il rapporto Uomo-Architettura-Ambiente nella cultura contemporanea del terzo millennio: ne nascono progetti, installazioni, opere d’arte, video.
L’evento è affiancato da interessanti incontri che coinvolgono personalità di spicco della cultura, quali architetti, artisti, filosofi e registi invitati a discutere con il pubblico di temi inerenti ai grandi cambiamenti ambientali e alla ‘cultura’ dell’abitare in rapporto con l’habitat naturale.
Il fitto programma di iniziative comprende concerti che mettono in rapporto musica e architettura in un excursus dal classico al contemporaneo.

 

Fortunato D’Amico commenta: “È la fine di un’epoca dominata dal petrolio – annuncia Jeremy Rifkin – il più autorevole profeta della green economy. Siamo entrati nell’era della terza rivoluzione industriale, un tempo in cui l’umanità ha già utilizzato metà del petrolio disponibile sul pianeta e per necessità pratiche ed economiche è costretta a declinare il suo futuro energetico puntando sulle energie naturali. L’apice di questa situazione drammatica, secondo gli esperti, si verificherà tra il 2010 e il 2020. Ma davanti a questa visione catastrofica del pianeta si può ancora pensare di salvare il salvabile? Forse sì, dicono i più ottimisti tra gli analisti e i profeti del futuro sostenibile, a patto di perseguire con impegno e tutti insieme gli obiettivi di reintegrazione delle nostre vite ai cicli naturali della Terra, rispettando l’ambiente e accedendo parsimoniosamente alle risorse dell’ecosistema”.

 

Architettura, paesaggio, agricoltura, energia, design, arte e cinema diventano protagonisti nelle varie aree dello Spazio Thetis che rinasce grazie al progetto dell’architetto paesaggista tedesco Andreas Kipar, milanese di adozione. Culture_Nature è una mostra caratterizzata dalla multidisciplinarità, integrata, permeabile e aperta ad un panorama di situazioni in movimento fluido.
Di fatto, l’evento è un vero ‘crogiuolo’ di punti di vista differenti uniti dal filo conduttore della natura, dell’ambiente e delle necessità dell’Uomo.
A tale proposito Alessandra Coppa spiega: “Le opere esposte sono state selezionate in base al concept dell’andare al di là del concetto di opposizione Cultura/Natura. Architettura ed arte si integrano e si relazionano con i concetti di paesaggio, agricoltura, energie, design”.

 

Elenco degli espositori

Architettura
Assostudio | Benedetto Camerana | Giulio Ceppi /TotalTool Milano | Donato Cerone | Facchinetti & Partners | Luigi Ferrario | Frigerio Design Group | Gabbiani & Associati | Alessia Guarnaccia | LAND Landscape Architecture Nature Development | Fabio Mariani | MAPP + Studio Cardenas + LAND | Marco Acerbis Studio | Arturo Montanelli e Velasco Vitali | Luca Moretto | Paolo Bodega Architettura | Boris Podrecca | Roccatelier associati + BMS Progetti | Studio Cardenas | Studio di Architettura Attilio Stocchi | Studiododici | Maurizio Varratta | Vudafieri Saverino Partners.

Università e istituzioni
Politecnico di Torino, Politecnico di Milano – Polo Regionale di Lecco e Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura | Accademia di Architettura di Mendrisio, Università della Svizzera italiana | Accademia di Belle Arti di Brera | Comune di Ciriè | Comune di Monza | Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Roma | Università Ca’ Foscari Venezia + IUAV,Venezia (Architettura e Arti visive) + East China Normal University Shanghai.

Arte
Bob Gil | Cristina Cary + Mario Tassoni + Comune di Cossano | Silvia Capiluppi | Roberto Fallani  + Massimo Domenicucci | Piero Gilardi +PAV Parco Arte vivente + Comune di Torino | Alessandro Girami | Alessandro Marcucci Pinoli | Armando Marrocco + Laura Scrimieri | Renato Meneghetti | Dario Migliardi | Marica Moro | Fabrizio Musa | Nino Mustica | Sonja Quarone | Piervincenzo Rinaldi | Rosa Maria Rinaldi | Omar Ronda + Filippo Chiocchetti | Raymundo Sesma | Nane Zavagno.

 

SCHEDA EVENTO

Evento collaterale della 12. Mostra Internazionale di Architettura
la Biennale di Venezia

 

CULTURE_NATURE green ethics – habitat – environment
a cura di Alessandra Coppa e Fortunato D’Amico 

 

Sede
Spazio Thetis
Arsenale Novissimo, Venezia

Date
dal 27 agosto al 21 novembre 2010
 
Orari mostra
dal lunedì al venerdì 10.00-18.00
chiuso sabato e domenica
Ingresso libero 

 
Catalogo Skira 

 

CREDITI

Organizzazione | Politecnico di Torino

Coordinamento organizzativo | Sopramaresotto

 

Patrocini
Città di Torino
Comune di Cossano Canavese
Rappresentanza a Milano della Commissione europea
Shangai Venezia World Expo 2010

 

Main Sponsor | Consorzio Italia Costruttori

Sponsor
Pandora Group srl
Navigli Lombardi s.c.a.r.l.

Con la collaborazione di
Enspace
TaoB
Material ConneXion Milano
MAPP Museo d’Arte Paolo Pini
PAV Parco Arte Vivente

 

Università
Politecnico di Milano, Polo Regionale di Lecco e Facoltà di Ingegneria Edile – Architettura
Accademia di Architettura di Mendrisio, Università della Svizzera italiana
Accademia di Belle Arti di Brera
Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Roma
Università Ca’ Foscari Venezia
Università IUAV di Venezia (Architettura e Arti visive)
East China Normal University,  Shanghai

 

Ufficio Stampa
Irma Bianchi Comunicazione 
Tel. +39 02.89404694 – 02.89400732
Fax 02.8356467
E-mail: info@irmabianchi.it

 

Media partner
LaStampa.it
OFARCH
Arketipo, Area, Progetti e Concorsi

 

Web media partner
Archinfo, Edilio

 

Crediti fotografici
Alberto Piovano, Patrizia Mussa, courtesy Montrasio Arte

 

Nell’immagine, Donato Cerone, Salerno: il progetto urbano per l’area della Fonderia Pisano  

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico