Convegno “Materia, Colore e Luce”: 500 architetti alla Casa dell’Architettura di Roma

Oltre 400 architetti, ingegneri, designer e progettisti hanno affollato la Casa dell’Architettura di Roma per il Convegno “Materia, Colore, Luce” sulle tematiche legate alle tre principali componenti della progettazione architettonica, organizzato con il contributo di SanMarco-Terreal Italia.

 

Il convegno si è svolto lunedì 29 novembre a Roma, presso la Casa dell’Architettura, sede dell’Ordine degli Architetti di Roma, che, insieme all’IN/ARCH (Istituto Nazionale di Architettura-Lazio), lo ha promosso, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Roma.

 

SanMarco, nell’ambito dei suoi programmi di sostegno al dibattito architettonico contemporaneo, ha fattivamente contribuito alla realizzazione di questo format, che proseguirà anche l’anno prossimo in altre città italiane e che si pone come obiettivo quello di trasmettere ad una platea tecnica in maniera accessibile e strumentalmente operativa il valore delle componenti Materia, Colore e Luce nel percorso progettuale del progetto architettonico.

 

Moderato e coordinato da Marcello Balzani, docente della Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara e direttore editoriale di Paesaggio Urbano, il convegno ha sviluppato, attraverso una serie di interessanti relazioni e presentazioni di casi studio, le tematiche concettuali e pratiche legate alle tre principali componenti dell’architettura (materia, colore e luce, appunto), capaci di definire ogni intervento progettuale, come afferma lo stesso Balzani: ”Se la materia, il colore e la luce sono ingredienti coerenti capaci di alimentare il percorso progettuale dello spazio architettonico è anche vero che il loro potere si esprime nell’interrelazione, nella combinazione, nella capacità di saper governare molte regole del gioco che sono sia di ordine teorico, ma anche tecnico e tecnologico”.

 

Dopo il saluto da parte del padrone di casa, l’architetto Amedeo Schiattarella, Presidente dell’Ordine architetti di Roma, e dell’ingegner Francesco Duilio Rossi, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, si sono via via succeduti sul palco alcuni fra i più autorevoli progettisti italiani, che hanno relazionato sull’importanza della correlazione tra colore, materia e luce, elementi imprescindibili per la costruzione dello spazio architettonico. Dall’architetto Giovanni Multari (Studio Corvino+Multari, Napoli), all’architetto Massimo Carmassi (Studio Carmassi, Firenze), passando attraverso le esperienze accademiche e professionali del professor Franco Purini, docente di Composizione Architettonica e Urbana alla Facoltà di Architettura “Valle Giulia” dell’Università “La Sapienza” di Roma, ed a quelle progettuali di Mario Nanni.
Il convegno si è chiuso dopo le conclusioni affidate all’architetto Livio Sacchi, Presidente di IN/ARCH Istituto Nazionale di Architettura – Lazio con un aperitivo nelle logge superiori di un Acquario Romano, gioiello di architettura ottocentesca riportato, dopo i restauri del 1984, al suo originario splendore.

 

Conclude Davide Desiderio, Image and Communication Manager SanMarco:”Il successo di questo evento è evidente, ma in particolare mi preme sottolineare l’importanza di questa prestigiosa location dove il flusso dei pensieri, per quanto selezionati e coordinati anticipatamente, ha trovato un luogo perfetto: storie, racconti, vicende che intrecciano il modo di” fare architettura”, attraverso le componenti di Materia, Colore e Luce, hanno qui, nell’Acquario Romano, trovato idonea ed alta  espressione”.

 

Per informazioni: www.sanmarco.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico