Consumo di suolo: la città perduta, un dibattito sulla periferia

Si terrà il prossimo martedì 20 novembre 2012 presso la Casa dell’Architettura di Roma il convegno La città perduta. Un dibattito sulla periferia a cura dell’architetto di Massimo Muciaccia.

 

Un’indagine Istat rivela che in Italia si consuma più suolo che nel resto d’Europa; il 7,3 per cento del territorio è a copertura artificiale contro una media dell’Unione Europea pari al 4,3 per cento; l’estensione di centri e nuclei abitati, complessivamente pari a circa 20.300 kmq (una superficie superiore a quella dell’intera regione Puglia) è cresciuta dell’8,8 per cento fra il 2001 e il 2011 (ovvero di una superficie pari a quella della provincia di Milano); nel decennio si è consumato suolo a un ritmo medio di circa 45 ettari giornalieri.

 

Combattere il consumo di territorio non significa solo, oggi, ostacolare l’irrazionale espansione della città, lo sprawl urbano. Certo, questa è una componente essenziale, soprattutto nel nostro paese, in cui il trionfo della rendita immobiliare ha dominato, soprattutto negli ultimi decenni, in ogni aspetto delle politiche territoriali. E a questa necessità di difesa si aggiunge quella di sanare quello che il trionfo della rendita ha prodotto” (Edoardo Salzano).


Scarica la locandina del convegno

 

L’ambiente, il territorio, il paesaggio, i beni culturali rappresentano in Italia in questa fase una vera emergenza nazionale, forse la vera emergenza nazionale. È a rischio un patrimonio secolare, anzi millenario. Questo, oltre a fattori d’ordine antropologico e politico, riflette forse anche una mutazione nei caratteri strutturali dei capitali d’investimento in Italia: nell’aggressione all’ambiente si manifesterebbe anche una distorsione economica di grande peso, cui corrisponde la costruzione di un ormai consolidato blocco d’interessi, che ruota intorno all’edilizia e, più in generale, ai processi di distruzione dell’ambiente. Speculazione edilizia, problemi della salute e della vivibilità, salvaguardia dell’eredità culturale, s’intrecciano ormai in un nodo indistricabile, che va affrontato nel suo complesso ovunque, dall’alto e dal basso, dal centro e dalla periferia” (Alberto Asor Rosa).


Presiede
Pietro Barucci, architetto


Saluti
– Amedeo Schiattarella, presidente “Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia”
– Pino Palmieri, consigliere Commissione Lavori Pubblici e Politica della Casa “Regione Lazio”


Interventi
– Paolo Berdini, urbanista
– Arnaldo “Bibo” Cecchini, direttore Dipartimento di Architettura, Design, Urbanistica ad Alghero “Università di Sassari”
– Ruggero Lenci, docente Facoltà di Ingegneria “Sapienza Università di Roma”
– Maria I. Macioti, docente Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Com.ne “Sapienza Università di Roma”
– Valerio Morgia, architetto Assessore Pianificazione Urbanistica del Territorio “Roma Capitale Municipio XII”
– Franco Purini, docente Facoltà di Architettura “Sapienza Università di Roma”
– Pietro Samperi, docente Facoltà di Ingegneria “Sapienza Università di Roma”


Modera
Giuseppe Pullara, giornalista Corriere della Sera


SCHEDA EVENTO
La città perduta
. Un dibattito sulla periferia
a cura di Massimo Muciaccia, architetto


Luogo
Casa dell’Architettura
piazza Manfredo Fanti, 47
Roma


Data
martedì 20 novembre 2012


Orario
ore 17.00


Con il patrocinio di
Consiglio Regionale del Lazio
Roma Capitale Municipio XII Eur


Partner istituzionali
Ordine Architetti PPC di Roma e provincia
Sapienza Università di Roma
Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale


Organizzazione
Partecipazione  Attiva
Tel. 333 2343630
E-mail: p.attiva@email.it

 

Leggi su Ediltecnico.it gli ultimi aggiornamenti sul consumo di suolo: Dissesto idrogeologico e consumo di suolo, Inu e Geologi all’attacco

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico