Completato il Dayuan International Center di studio gmp

(Read english text)
È stato completato all’inizio del 2015 il Dayuan International Center a Chengdu, una delle metropoli del business nella Cina occidentale, su progetto degli architetti von Gerkan, Marg and Partners (gmp). Il complesso urbano comprende spazi residenziali, edifici per uffici e spazi commerciali, ed è parte dell’area di sviluppo Chengdu Hi-Tech Zone, a sud della città. Gli edifici di diversa dimensione e tipologia creano una zona urbana uniforme per materiali e facciate realizzando un interessante continuum in un contesto urbano ad alta densità.

Lo studio di architettura con base ad Amburgo ha vinto il concorso di progettazione a partecipazione limitata e, nel 2010, ha ricevuto l’incarico per la progettazione e la realizzazione del Dayuan International Center. Chengdu ha la reputazione di “città verde” ed è una delle metropoli cinese con il più alto indice di qualità della vita, basato anche sulla cultura della vita pubblica negli spazi urbani esterni. Obiettivo degli architetti nella progettazione del complesso urbano è stato di ricreare queste caratteristiche di una metropoli pulsante, realizzando un assetto multi-sfaccettato per gli spazi pubblici e per gli edifici. La scala a misura d’uomo e la sequenza di spazi pubblici piacevoli e invitanti creano un quartiere che, pur mantenendo una propria identità, si configura come punto di riferimento al di là del quartiere stesso.

Il complesso è situato lungo uno degli assi di traffico centrali, la Tianfu Avenue. Esso comprende edifici di diverse dimensioni: isolati  con edifici di massimo di quattro piani si alternano a grattacieli in modo tale che, nonostante la densità urbana, si crei una rete di interconnessione tra i vari spazi esterni. Sul lato orientale del sito, due torri per uffici creano una piazza e una sorta di ingresso al complesso lungo la Tianfu Avenue. Sul lato più tranquillo del complesso, lontano dalla strada, sorgono tre sottili torri per appartamenti. Lo spazio esterno tra i grattacieli è suddiviso tra tre edifici squadrati che ospitano negozi e ristoranti e che servono sia le esigenze degli impiegati che quelle dei residenti.

Considerando la particolare importanza della qualità degli spazi esterni per il quartiere, la progettazione paesaggistica ha ricevuto particolare attenzione. Oltre alle modifiche nelle dimensioni spaziali, sono state create diverse atmosfere attraverso giardini caratterizzati da diversi temi paesaggistici, utilizzando bambù, manti erbosi e giochi d’acqua posti a diversi livelli. Giardini e piazze contribuiscono in questo modo a conferire una inconfondibile identità al sito. Un sistema separato di strade e percorsi pedonali rende la zona sicura per i pedoni, favorendo le attività all’aria aperta.

Le torri per uffici sono state costruite con una doppia facciata a retro-ventilazione naturale, che offre una migliore protezione dal clima e isolamento acustico lungo le strade rumorose, consentendo allo stesso tempo la ventilazione naturale agli uffici. Nonostante le diverse tecnologie di facciata utilizzate per le torri, a doppia e mono-pelle in corrispondenza delle diverse funzioni di abitazioni o uffici, strutture e materiali identici uniformano i due gruppi di torri in un’unità concettuale visibile oltre i confini del sito. Un’altra caratteristica comune sono i bordi arrotondati degli edifici, che permettono una migliore illuminazione per le facciate ovest ed est dei tre grattacieli esposti a sud.

La chiarezza strutturale degli edifici e delle facciate consente un elevato grado di variazione dei singoli edifici. Questo crea varietà all’interno dell’unità, che costituisce l’identità inconfondibile della zona pur connettendola con il circostante ambiente urbano.

a cura di Federica Maietti

 

SCHEDA PROGETTO
Dayuan International Center

Concorso 2009 | primo premio

Localizzazione
Chengdu, Cina

Committente
Chengdu Hi-Tech Real Estate Co., Ltd

Progetto
Meinhard von Gerkan e Stephan Schütz con Tobias Keyl

Project leader
Tobias Keyl

Team di progettazione (concorso)
Susan Schwarz, Verena Kiewardt, Clemens Ahlgrimm, Sabine Stage, Matthias Fruntke, Thilo Zehme, Jan Demel, Huang Chang

Team di progettazione (esecutivo)
Susan Schwarz, Verena Fischbach, Michele Restivo, Liu Yi Xiao, Li Ran, Andreas Maue, Kristin Schoyerer, Han Huang

Partner office
CABR

Superficie
192,342.00 mq

Green building certificate
Leed Silver

Realizzazione
2010 – 2015

Per ulteriori informazioni
www.gmp-architekten.de

Nell’immagine di apertura, studio gmp, vista del complesso da Tianfu Avenue. Foto © Christian Gahl

 

— english text

At the beginning of 2015, the Dayuan International Center was completed in the western Chinese business metropolis Chengdu to plans by the architects von Gerkan, Marg and Partners. The urban ensemble comprises buildings for housing, working and commerce. It is part of the Chengdu Hi-Tech Zone development area to the south of the provincial capital. Its differently dimensioned building types create a uniform urban precinct with consistent materials and façade designs, producing an attractive exterior space continuum in a high-density urban context.

The Hamburg architectural practice was the winner in a limited open architectural competition and, in 2010, was commissioned with the design and construction of the Dayuan International Center. Chengdu has the reputation of a “green city” and is one of the Chinese mega-cities with the best quality of life, which is also based on a culture of public life in the external urban space. The architects’ objective for the design of the building ensemble was to replicate this quality of a pulsating metropolis by offering a multi-faceted arrangement of spaces and buildings. The human scale and the sequence of attractive public spaces, both in the interior and the exterior, generate an integrational precinct which, with its own identity, develops its attraction as a landmark beyond the precinct itself.

The complex is located along one of the central traffic axes, Tianfu Avenue. It comprises buildings of different dimensions. Square freestanding blocks with up to four stories alternate with high-rise buildings in such a way that, in spite of the urban density, an interlinking network of varied exterior spaces is created. On the eastern site, two office towers offset from each other form an inviting plaza, as well as the address for the city precinct along Tianfu Avenue. On the quieter part of the two sites, away from the road, are three slender apartment towers. The outside space between the high-rise buildings is subdivided by three square buildings. They accommodate shops and restaurants serving both the needs of the office workers and those of the residents.

In the context of the special importance of the external space qualities for a well-functioning city quarter, the landscape design received special attention. In addition to the changes in spatial dimensions, diversity with different atmospheres was created by gardens with a variety of landscaping themes using bamboo, turf or water features placed at different levels into the ground. This relief of gardens and squares contributes to the unmistakable identity of the ensemble. A separate system of roads and pathways ensures that the precinct is pedestrian-friendly, making it conducive to taking part in open-air activities.

The office towers have been built with a double façade with natural back-ventilation, offering improved climate protection and sound insulation along the noisy roads, while also providing natural ventilation to the offices via the gap between the façade layers. In spite of different façade constructions for the towers, i.e. double- and single-skin façades which correspond to the different functions of housing and working, the identical structuring and materials combine the two tower groups into one conceptual unit that is visible beyond the boundaries of the site. Another shared feature are the rounded edges of the buildings, which allow better lighting of the west and east façades of the three south-facing high-rise buildings.

The basic underlying structural clarity of the buildings and façades makes it possible to apply a high degree of variation to individual buildings. This creates variety within unity, which constitutes the unmistakable identity of the precinct while connecting it with its urban environment.

From the Architects

PROJECT INFO
Dayuan International Center
Competition 2009 – 1st Prize

Location
Chengdu, China

Client
Chengdu Hi-Tech Real Estate Co., Ltd

Design
Meinhard von Gerkan and Stephan Schütz with Tobias Keyl

Project leader
Tobias Keyl

Team competition
Susan Schwarz, Verena Kiewardt, Clemens Ahlgrimm, Sabine Stage, Matthias Fruntke, Thilo Zehme, Jan Demel, Huang Chang

Team implementation
Susan Schwarz, Verena Fischbach, Michele Restivo, Liu Yi Xiao, Li Ran, Andreas Maue, Kristin Schoyerer, Han Huang

Partner office
CABR

Area
GFA total 192,342.00 mq

Green building certificate
Leed Silver

Construction period
2010 – 2015

For further information
www.gmp-architekten.de

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico