‘Complessità e sostenibilità nel progetto’: scarica la nuova e-zine

Pubblichiamo la nuova edizione dell’e-zine dedicata ai temi della complessità e della sostenibilità nel progetto, che abbiamo sin qui messo online nella sua vecchia edizione.
La nuova e-zine “Complessità e Sostenibilità nel Progetto” trova la sua origine nella ricerca sviluppata in questi anni nel Laboratorio di Pianificazione e Progettazione sostenibile del Dipartimento INDACO del Politecnico di Milano da noi diretto
(scarica il nuovo numero). 

 

di Gabriella Padovano

 

Viviamo in un’epoca, in cui molte prospettive sembrano mutare in modo tutto particolare e le condizioni attuali di contesto sembrano richiedere un impegno critico e strategico, che non può limitarsi a gestire la situazione esistente apportando alcuni cambiamenti sia pure ragionevoli.
Se pensare significa comprendere e interpretare, allora non si dovrebbe fissare il pensiero in concetti e formulazioni convenzionali. La fecondità della ricerca sta nel vedere nuovi problemi dove prima non se ne vedevano e nel trovare nuovi modi di risolverli.
La sfida, quindi, è quella di arricchire il quadro della progettazione di riferimenti, di evitare le semplificazioni, di considerare l’abitare non come entità spiegabile attraverso unicità di parametri, ma quale realtà complessa e articolata.
Complessità e sostenibilità sono connessi nei fenomeni di interazione e nei processi di mutazione, che ne costituiscono gli aspetti comuni.
La complessità associata alla sostenibilità va intesa quale prospettiva in cui il principio di creatività e quello di mutazione possono dare un senso e un significato compiuto al termine “sviluppo sostenibile”.
La mutazione culturale emerge caratterizzata da complessità e sostenibilità in quanto situazione, nella quale i processi creativi e le reti di retroazione sono attivi, generando nuove configurazioni inaspettate e imprevedibili.
Si manifesta nell’apparizione di nuovi valori, che trovano il loro fondamento nel “profondo mutamento che l’avvento della modernità fluida ha introdotto nella condizione umana” (Bauman, 2000) e nella consapevolezza che “non esistono significati garantiti, che si vive sulla superficie del caos alla ricerca di una forma, ma una forma che non è mai fissata una volta per tutte” (Castoradis, 1995).

 

La nuova fase della storia della modernità si incentra, in tal modo, sul concetto di “liquidità”, la quale costituisce la metafora pertinente, eliminando l’autonomia del progetto che può essere solo risposta ai problemi della società in trasformazione.
Le occasioni di complessità sostenibile, pubblicati in questa nuova rivista, consentono di osservare alcuni dei punti fondamentali emergenti nell’attuale processo di progettazione:
– un’estetica che guarda al mutare turbinoso della società;
– il senso dello spazio cavo e frastagliato, non solo come centro della composizione urbana, ma quale luogo della vita, come penetrazione che deforma lo spazio circostante;
– la relazione con i luoghi, che è sviluppata in maniera provocatoria e spregiudicata;
– le linee di forza dell’organizzazione spaziale, quali direttrici protese a penetrare il contesto;
– gli spazi interni fluidi e interconnessi che si proiettano verso l’esterno, mentre la natura penetra all’interno;
– le relazioni di stretta connessione tra le parti, strutturate sulla fluidità;
– la consapevolezza dello spazio di interazione tra le diversità, quale matrice della complessità territoriale e architettonica sostenibile creativa.

 

La rivista avrà una cadenza trimestrale. Di seguito il calendario delle uscite per l’anno in corso:
– n.1, gennaio-marzo 2012: pubblicazione online a febbraio;
– n.2, aprile-giugno 2012: online da maggio;
– n.3, luglio-settembre 2012: online da fine luglio;
– n.4, ottobre-dicembre 2012: online da novembre.

 

All’interno del n.1 troverete:
– Delugan Meissl Associated Architects
– Emergent
– Zaha Hadid Architects
– Big Architects
– Studio 8 Architects

 

Scarica il nuovo numero dell’e-zine “CSP Complessità e sostenibilità nel progetto”.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico