Complessità e sostenibilità 10: Master in Territorio e Architettura Sostenibili

“Viviamo in un’epoca, in cui molte prospettive sembrano mutare in modo tutto particolare e le condizioni attuali di contesto sembrano richiedere un impegno critico e strategico, che non può limitarsi a gestire la situazione esistente apportando alcuni cambiamenti sia pure ragionevoli.
Se pensare significa comprendere e interpretare, allora non si dovrebbe fissare il pensiero in concetti e formulazioni convenzionali.
Sono passati ventinove anni dall’introduzione, nelle Università italiane, della riforma della legge382/80, in cui, al Titolo III Ricerca scientifica Capo I Ricerca scientifica nelle Università e suo coordinamento, l’Art. 63 Ricerca scientifica nelle Università recitava: “L’Università è sede primaria della ricerca scientifica”. Questa affermazione legislativa è stata costantemente negata dalle istituzioni accademiche, che hanno privilegiato la didattica disciplinare, dando luogo a una deriva licealizzante, che non sarà facile cancellare o correggere.
In particolare, la caratteristica di una Facoltà di Architettura non dovrebbe essere quella di produrre e trasmettere regole e pratiche relative alla “disciplina” dell’architettura, ma di formare ricercatori in grado di avere la capacità e la competenza per affrontare i problemi, che si presentano all’interno della cultura, del territorio e dello spazio dell’abitare. I problemi, infatti, possono essere risolti esclusivamente con l’ausilio di nuove idee. La fecondità della ricerca sta nel vedere nuovi problemi dove prima non se ne vedevano enel trovare nuovi modi di risolverli.
Scriveva Louis Kahn: “Prima di tutto voglio dirvi che l’architettura non esiste. Esiste un’opera di architettura. E un’opera di architettura è un’offerta alla architettura nella speranza che quest’opera possa diventare parte del tesoro dell’architettura” (Incipit dell’editoriale di Gabriella Padovano, Direttore scientifico della rivista, e Cesare Blasi, Vicedirettore scientifico).

 

In questo numero:
– François Roche – R&Sie(n), Parigi
– Mario Cucinella – MCA, Bologna
– Tarek Naga – Naga Studio Architecture + Urbanism, Los Angeles – Il Cairo

 

E tanto altro… scarica il numero 10 “Master in Territorio e Architettura Sostenibili”, in italiano e in inglese

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico